domenica 16 dicembre 2018    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 
30/04/12 SAPORE DI BEFFA

 

 

30/04/12. Congratulazioni al Monsampietro Morico che se ne va in Prima Categoria. Davvero meritate perché con un cammino straordinario sempre alle costole del Comunanza e poi con uno scatto a sorpresa da vero campione ha sferrato la zampata decisiva per la vittoria del campionato con un turno di anticipo.
 
Per il Casette invece, come lo scorso anno, il tempo dei rimpianti e dei rimorsi si avvicina a passi da gigante. Sabato prossimo infatti se proprio il Monsampietro, non dovesse vincere contro il Comunanza, i biancorossi chiuderebbero il loro campionato senza un nulla di fatto.
Infatti anche il prossimo ostacolo, la New Generation, potrebbe essere ininfluente ai fini del risultato se, come detto, il Comunanza non dovesse perdere in casa della capolista e ciò in virtù del nuovo regolamento adottato dalla federazione in chiave play off dove il divario tra la seconda classificata e la quinta non deve superare i 9 punti.
La pratica Firmum Azzurra è stata tutt’altro che agevole anche perché i fermani volevano giustamente onorare il loro grosso campionato senza cedere inutilmente le armi ma le motivazioni locali hanno fatto la differenza.
 
CASETTE D’ETE        3            
FIRMUM AZZURRA    1
 
CASETTE D’ETE: Tracanna, Scoppa, Tentella, Cataldi, Greci, Grioli (56’ Ciarapica), Mecozzi (46’ Mariani), Macellari, Cerolini, Rossi (82’ Tombolini), Corvaro. A disp.: Solida, Forani. All.Proculo.
FIRMUM AZZURRA: Cerquozzi, Morelli, Chiurchiù (59’ Achei), Fratini, Paccapelo, Capancioni, Massucci, Marini, Balestrini, Mandolesi, Scafà. A disp.: Bentivoglio, Cappella, Cameli. All. Alberti.
 
ARBITRO: De Angelis di Ascoli P.
 
RETI: 14’ Rossi, 27’ Marini, 46’ Scoppa, 92’ Greci.
 
CASETTE D’ETE. Con un inedito Cerolini schierato in versione centravanti a sostituire lo squalificato Proculo il Casette sembra partire meglio degli ospiti e già al 2’ è lo stesso Cerolini che va al tiro da posizione centrale ma il portiere para.
Al 14’ bella palla recuperata a centrocampo da Mecozzi che di prima intenzione serve Rossi: precussione verso il limite centrale dell’area e violento tiro di sinistro che batte Cerquozzi sotto al suo sette sinistro.
Al 19’ Scoppa dalla sinistra imbecca Cerolini dalla parte opposta che va a la tiro ma un difensore si oppone al suo tiro diretto in porta.
Al 26’ ottima giocata di Mecozzi che di prima intenzione imbecca Cerolini centralmente ed il quale gira a sinistra per l’accorrente Scoppa che va al tiro: Cerquozzi intercetta ma il tiro e forte e la corsa della palla viene fermata sulla linea di porta da un difensore che libera l’area.
La Firmum Azzurra però ingrana poco ma è pungente alla prima occasione; al 27’ cross dalla sinistra e gol di Marini lasciato solo.
Riprende la gara locale al 30’con Scoppa che va al tiro dopo aver ricevuto una palla lunga ma è alta sopra la traversa.
Al 37’ lo stesso Scoppa ci prova con una punizione dalla sinistra ma anche stavolta nulla di fatto.
Al’ 40’ è Grioli a provarci da calcio piazzato, centrale, ma anche per lui palla sul fondo.
Al 45’ inserimento di Marini per gli ospiti sulla destra e tiro alto in area.
Ad inizio ripresa torna subito il vantaggio del Casette con Scoppa che dal limite dell’area s’incarica di un calcio di punizione che Cerquozzi può solo intercettare in tuffo sulla sinistra ma la parabola a giro sopra la barriera non gli lascia scampo.
Al  7’st tiro a volo dalla sinistra di Scoppa, in giornata positiva,  che sfiora il palo opposto.
Al 10’st azione di Massucci, lasciato libero di agire in solitaria sulla trequarti e che va al tiro centrando la traversa ma l’arbitro ferma per fuorigioco.
Al 39’st ancora Massucci pericoloso con un velenoso traversone dalla destra: Tombolino in fase difensiva si trova in traiettoria ed impatta nel pallone facendogli rischiare l’autorete ma la sfera colpisce la traversa e rientra in campo dove viene allontanata.
Al 47’st, con la Firmum riversata nella metà campo avversaria, veloce contropiede di Scoppa sulla fascia sinistra, cross al centro per Greci, che aveva seguito l’azione dalla difesa, il quale serve Ciarapica sulla destra che a sua volta chiude la triangolazione con lo stesso Greci ormai sotto porta e che controlla e batte Cerquozzi con un destro secco e sigla il definitivo 3 a 1.
 
 
Il pagellone:
 
TRACANNA   6
SCOPPA  7
TENTELLA 6,5
CATALDI 6,5
GRECI    7
GRIOLI   7 
56’ CIARAPICA 6
MECOZZI 6,5
46’ MARIANI 6,5
MACELLARI 6
CEROLINI 6
ROSSI 7
82’ TOMBOLINI 6
CORVARO  6
 
26/04/12 AVANTI SPEDITI

 

26/04/12. Con la classifica che continua a vacillare in vetta e in coda il risultato contro il Piane di Falerone era molto importante per proseguire nella scia positiva del rush finale.
Così è stato anche se la squadra biancoverde è stata sicuramente la più in forma incontrata in questo scorcio finale del campionato.
Alla fine con i tre punti conquistati il Casette ha consolidato il quinto posto davanti a quella Firmum Azzurra che sabato prossimo sarà ospite al Brancadoro per la seconda gara consecutiva casalinga  
 
 

CASETTE D’ETE         3    

PIANE DI FALERONE  2

 
CASETTE D’ETE: Tracanna, Greci, Tentella, Cataldi, Cerolini, Grioli, Rossi F.(74’ Forani), Corvaro, Mariani (56’ Macellari), Proculo, Scoppa. A disp.: Solida, Ciarapica, Marozzi, Mecozzi, Tombolini. All.Proculo.
PIANE DI FALERONE: Cesetti R., Antinori, Giandomenico, Giarelli, Tiburzi, Scriboni, Cesetti M., Cesari (81’ Tacchetti), Croce (75’ Rossi M.), Wakil, Cacchiarelli (35’ Nori). A disp.: Corradini, Grillo, Maggiorana. All. Bonifazi.
 
ARBITRO: Palestini di S.Benedetto
 
RETI: 45’ Rossi F., 48’ Croce, 53’ Rossi F., 62’ Scriboni (su rig.), 71’ Scoppa (su rig.).
 
CASETTE D’ETE – Il Piane parte meglio e pur costringendo il Casette sulla difensiva iniziale sciupa molto e va sotto due volte. Al 13’ azione sulla sinistra di Wakil che si libera di Greci e va al tiro ma Grioli si oppone.
Al 15’ punizione  pallonetto di Proculo sulla destra che scavalca la barriera per l’inserimento di Scoppa che però solo davanti al portiere calcia alto.
Al 17’ da un fallo laterale Wakil sguscia in area e va al tiro da sinistra ma Tracanna para di piede.
Al 22’ recupero palla sulla destra di Mariani che serve palla in profondità dove Scoppa recupera in extremis sul fondo riuscendo a crossare verso il centro: Proculo lasciato solo sul secondo palo sbaglia il tap in e la palla esce sul fondo.
Al 30’ lancio sulla sinistra per l’indomito Wakil che entra in area e va al tiro improvviso ma Tracanna è sempre attento e devia in corner sul primo palo.
Al 32’ Cataldi ci prova da lontano con un tiro non irresistibile e il portiere blocca in tuffo.
Risponde Scriboni dalla parte opposta al 38’ e scheggia la traversa sopra al sette alla sinistra di Tracanna.
Al 40’ ci prova Nori dalla sinistra ma la sfera esce dalla parte opposta.
Prima dello scadere di tempo c’è il guizzo che porta il vantaggio locale con una iniziativa personale di Rossi che dopo un inserimento sulla sinistra va al tiro e dopo una prodigiosa parata del portiere riprende la respinta e insacca.
Ad inizio ripresa subito ristabilita la parità con Nori che al 3’st va al tiro dalla sinistra, Tracanna respinge in tuffo ma la traiettoria è centrale e Croce appostato in area piazza un preciso rasoterra a fil di palo alla destra del portiere.
Al  7’st cross dalla destra in area ma il diagonale al volo di Proculo esce fuori.
Passa un minuto e Rossi di nuovo protagonista che dopo una lunga discesa sulla sinistra confeziona una staffilata di sinistro che batte Cesetti in diagonale sul palo lontano.
Il piane non molla affatto e al 17’ si crea l’occasione per il pareggio con Cerolini che su tiro ravvicinato in area intercetta palla con la mano sinistra: Scriboni s’incarica della battuta e con un perfetto piatto destro batte Tracanna sulla sua sinistra.
Al 25’st punizione centrale di Proculo che centra la traversa e poi esce sul fondo.
Al 26’st taglio in diagonale in area di Macellari che viene atterrato e conquista il giusto rigore. S’incarica Scoppa che sigla il definitivo 3 a 2 calla destra di Cesetti.
Al 38’st traversone dalla destra di Proculo che schiaccia la palla a terra in area piccola e il successivo rimbalzo esce di un soffio sopra la traversa.
Al 42’st occasione di Giandomenico il cui tiro lambisce il palo alla destra di Tracanna.
Nel finale il Casette potrebbe dilagare. Al 48’st lancio di Proculo a sinistra per Forani che in area col portiere in uscita calcia clamorosamente fuori a fil di palo.
Un minuto dopo è la volta di Corvaro che solo in area da posizione centrale piazza troppo il colpo a botta sicura calciando di molto fuori.
 
 
Il pagellone:
 
TRACANNA   6
GRECI   6,5
TENTELLA 6
CATALDI 6
CEROLINI   6
GRIOLI   6 
ROSSI 7,5
74’ FORANI 6
CORVARO 6
MARIANI 7,5 
56’ MACELLARI 6    
PROCULO 6,5  
SCOPPA 6,5 
 
17/04/2012 APPLAUSI

 

 

17/04/12. L’inciampo è sempre dietro l’angolo nello sport. Ed anche contro il fanalino di coda l’impegno era comunque da prendere con le molle considerando che la Nuova Matenana nel girone di ritorno non è per niente ultima ma anzi è riuscita a racimolare punticini per agganciarsi definitivamente al treno della speranza. Il Casette però ha “impattato” bene la gara ed ha mostrato i muscoli già nel primo tempo.
Nel finale pubblico in piedi a spellarsi le mani per la prodezza di mister Proculo che con una acrobazia aerea in rovesciata ha siglato la quarta segnatura.
Purtroppo davanti corrono tutti come forsennati e tutti i dodici punti rimasti in palio potrebbero facilmente non bastare per entrare nella scia degli spareggi.
Sabato gatta da pelare in quel di Grottazzolina contro una Audace gravemente invischiata nella zona bassa della graduatoria.
Pensiero doveroso per il calciatore del Livorno GianMario Morosini, tragicamente deceduto sabato scorso durante la partita del campionato di serie B, Pescara-Livorno: uno di quegli eventi imprevedibili che colpendo persone eccezionali, e ripetiamo persone, ci fanno capire quanto la vita non accetti quegli eccessi che a volte rincorriamo a tutti i costi.
 
 
CASETTE D’ETE       4              
NUOVA MATENANA 0
 
CASETTE D’ETE: Tracanna, Greci, Tentella, Corvaro, Cerolini, Grioli, Mariani (75’ Forani), Cataldi, Mecozzi (71’ Marozzi), Proculo, Scoppa (60’ Macellari). A disp.: Solida, Ciarapica, Tombolino, Rossi. All.Proculo.
NUOVA MATENANA: Paolucci, Tassi, Tedeschi, Testa, Vergari, Verrucci (65’ Marcozzi), Kunjxhiu (77’ Belleggia), Cordari, Antolini, Heidemann (83’ Di Donato), Marchetti. A disp.: Innamorati, Antolini. All. Innamorati.
 
ARBITRO: Marcelletti di Macerata
RETI: 4’ e 15’ Scoppa, 72’ Marozzi, 80’ Proculo.
 
CASETTE D’ETE – Pomeriggio piovoso con l’intera durata della partita coperta dall’acqua. Il campo, in perfette condizioni, non ne risente affatto e tiene bene per tutti i novanta minuti.
Gli ospiti sono i primi a farsi avanti e al 3’ va al tiro Kunjxhi, il suo rasoterra esce al lato.
Appena un giro di lancette e Cataldi da centrocampo serve la verticalizzazione per il taglio di Scoppa che aggancia e si sposta sulla destra per scaricare un forte tiro che trafigge Paolucci sul primo palo.
Al 10’ Mariani sfonda dalla destra verso il centro area dove viene atterrato con un contatto da tergo di un difensore ma l’arbitro lascia proseguire.
Sugli sviluppi di una azione pressante Corvaro va al tiro al 12’ ma esce alto.
Al 15’ calcio d’angolo di Tentella dalla sinistra e Scoppa solitario in area batte di piatto il portiere incrociando nel palo opposto.
Ficcante inserimento dalla sinistra di Tentella al 22’ che arrivato al limite d’area scaglia un gran tiro che il portiere devia sulla traversa.
Al 25’ ci prova si rivede la Matenana con Heidemman che va la tiro da fuori area ma il suo destro esce. Tre minuti dopo ci prova Kunjxhi ma tracanna intercetta.
Al 30’ bella apertura di Mecozzi che lancia Scoppa sulla sinistra, ma solo danti a Paolucci si fa parare a terra il tiro non proprio fortissimo.
Al 45’ discesa sulla destra di Greci che riesce da fondo campo verso il secondo palo dove Proculo sotto porta ci arriva a malapena e il suo tocco esce a fil di palo.
Nella ripresa il copione cambia poco.
Al 3’st Mariani sulla destra entra in area, cross al centro per Mecozzi che va al tiro ma è debole e viene parato.
Azione dal limite centrale di Proculo al 7’st che serve Scoppa arrivato dalla sinistra ma chiede troppo al suo colpo di esterno destro e il pallone esce di poco dal palo lontano.
Al 10’st discesa del solito Kunjxhi sulla sinistra e traversone basso molto pericoloso ma la difesa sventa con ordine.
Al 13’st Marchetti perde le staffe e viene espulso per imprecazione plateale.
Alla prima azione utile il neo entrato Marozzi viene servito sulla sinistra ed in area dopo aver saltato il diretto difensore con un dribblig secco insacca il 3 a 0 alle spalle di Paolucci con un potente rasoterra.
Al 35’st per qualche secondo si ferma la clessidra del tempo: avanzata sulla trequarti destra di Greci che pennella un traversone d’oro verso il centro area: Jhonatan Proculo estrae l’ennesima perla del suo talento e con una rovesciata da cineteca chiude la gara spedendo la sfera a fil di palo dove il portiere… tenta ma… non può arrivare. Tutti in piedi per la standing ovation.
 
Il pagellone:
 
TRACANNA   6
GRECI   6
TENTELLA   7
CORVARO   6 
CEROLINI   7
GRIOLI   6 
MARIANI 7
75’ FORANI 6,5 
CATALDI 8
MECOZZI 7,5    
71’ MAROZZI 6,5
PROCULO 7,5  
SCOPPA 7 
60’ MACELLARI 6
01/04/2012 ... CHE DELUSIONE !

 

01/04/12. Visti i numerosi scontri ancora in ballo la gara in casa della capolista poteva essere un buon trampolino di lancio per giocarsi tutto fino al termine. Purtroppo le cose sono andate storte con un Casette che dopo aver tenuto testa e anzi essere stata più convincente dei locali per un’oretta buona ha ceduto l’intera posta con l’unico vero errore concesso. Ad approfittarne il solito Luzi che quando vede biancorosso sogna: il difensore infatti su 5 reti realizzate da inizio stagione, ben 3 le ha segnate al Casette.
Grossa delusione dunque per un campionato, quello di Proculo e soci, che stà prendendo una piega negativa dopo una ottima rincorsa a cavallo d’anno; e comincia a pesare ora il brutto girone d’andata con 25 gol subiti contro i 6 del ritorno subiti fino ad ora. La società è delusa…molto… e speriamo che lo siano anche i giocatori e il mister che dopo la pausa pasquale avranno l’obbligo di dare una sterzata di tutt’altro stampo fino alla fine almeno finchè la matematica sarà ancora viva. Buona Pasqua a tutti.
 
COMUNANZA             1
CASETTE D’ETE       0               
 
COMUNANZA: Grande, Travanti (68’ Mercatanti), Coccia, Cipollini, Luzi, Soprano (68’ Moretti), Brega (82’ Ciabattoni), Ascenzi, Franconi, Giachini, Testa. A disp.: Pettirossi, Massacci, Carassai, Dulcini. All. Paoletti (squal.).
CASETTE D’ETE: Tracanna, Greci, Tentella, Corvaro, Cerolini, Grioli, Mariani, Macellari (65’ Forani), Cataldi (90’ Marozzi), Proculo, Scoppa (77’st Emili).  Disp.: Solida, Ciarapica, Mecozzi, Tombolini. All.Proculo.
 
ARBITRO: Stracci di Macerata
RETI: 78’ Luzi.
 
COMUNANZA – Pomeriggio caldo ma ventilato che da il là ad una gradevole e correttissima partita. Il primo tempo è decisamente a favore degli ospiti che si presentano pericolosamente in diverse occasioni in area locale.
Al 3’ perviene al tiro Franconi da fuori area dalla destra e sfiora la traversa.
Al 22’ Proculo entra in area sulla destra all’inseguimento di un pallone destinato apparentemente al fondo ma Grande in uscita bassa lo aggancia con i guantoni; potrebbe essere rigore ma l’arbitro lascia correre forse per la caduta accentuata.
Al 27’ cross dalla sinistra di Scoppa e Proculo solo in area prova il tiro al volo ma la palla esce alta.
Al 29’ bella azione corale del Casette che permette a Scoppa di penetrare centralmente ma la sua conclusione in area finisce alta.
Al 32’ calcio d’angolo dalla sinistra di Scoppa e Cataldi viene lasciato libero di colpire di testa ma il pallone esce di poco sopra la traversa.
Nella ripresa sono ancora gli ospiti a manovrare meglio, almeno nei primi minuti mentre il Comunanza cresce nella seconda mezz’ora anche se a sprazzi.
Al 2’st s’inserisce Giachini centralmente e il suo tiro sfiora alla sinistra di Tracanna.
All’8’st discesa e tiro-cross dalla sinistra di Grioli che si trasforma in una parabola insidiosa diretta sotto al sette alla destra di Grande ma il portiere devia in tuffo sopra l’incrocio.
Al 13’st percussione da sinistra  di Mariani che appena in area va al tiro, ma è centrale e Grande si salva trovandosi in traiettoria e poi la difesa spazza.
Al 23’ si rivede Giachini che da solo prova a tener alta la bandiera del Comunanza e viene fermato da Greci prima del possibile tiro ravvicinato davanti a Tracanna.
Al 29’st Brega sulla sinistra sbaglia e tira fuori.
Al 31’st punizione dalla trequarti sinistra di Mercatanti e dopo una prima respinta della difesa la palla arriva a centro area sui piedi di Luzi che spalle alla porta riesce a girarsi a sorpresa e con una zampata rasoterra di destro trafigge Tracanna che vede il tiro in ritardo a causa delle gambe in area davanti a lui.
Il Casette prova a reagire con Mariani sotto porta in rovesciata ma Grande para. Popi solo manovre che si spengono sulla difesa del Comunanza che bada al sodo e incassa i tre punti che la mantengono in vetta.
 
Il pagellone:
 
TRACANNA 6
GRECI 6,5
TENTELLA 8
CORVARO 6  
CEROLINI 7
GRIOLI 6 
MARIANI 7 
MACELLARI 6
65’ FORANI
CATALDI 6    
90’ MAROZZI
PROCULO 5,5  
SCOPPA 6,5 
68’ EMILI
 
27/03/12 Messaggio di Cordoglio

Il Presidente, la dirigenza, i tecnici e gli atleti della A.S.D. Casette d'Ete 1968 Calcio esprimono le più sentitre condoglianze per la scomparsa di DORINO DELLA VALLE , papà di Diego, Andrea e Gisella. Fondatore di una azienda che in pochi decenni si è posizionata ai vertici del proprio settore, ha soprattutto contribuito in modo decisivo insieme ai figli allo sviluppo economico e all'attuale benessere di tante famiglie di Casette d'Ete e di tante attività della vita sociale dei suoi concittadini. Un abbraccio sentito al nipote Filippo nostro tesserato.

26/03/12 RINCORSA POSSIBILE

 

26/03/12.  Dei diciotto punti rimasti ora a disposizione quanti ne serviranno per tentare la prima fase degli spareggi promozione? L’impressione è che ne serviranno tanti perché se è vero che il Comunanza fila dritto come un treno, il Monsampietro, alle sue spalle tiene botta e segue a ruota. Per il Casette l’impresa è ancora possibile e se ciò accadrà si tratterà di vera impresa ed il dilemma si fa serio anche per Firmum e Monterubbianese che grosso modo navigano nelle stesse acque. Prima tappa del miracolo è prevista proprio in casa della capolista sabato prossimo alle ore 16.00 quando i biancorossi torneranno al Campo Comunale di Comunanza dopo ben 18 anni: insomma è la settimana del diciotto!
 
CASETTE D’ETE       1               
M.RUBBIANESE                  1
 
CASETTE D’ETE: Tracanna, Greci, Tentella, Cataldi, Cerolini, Grioli, Mecozzi (61’ Ciarapica), Corvaro (85’ Forani), Mariani (64’ Emili), Proculo, Scoppa.  Disp.: Solida, Hallulli, All.Proculo.
MONTERUBBIANESE: Monaldi A., Parigiani, Attorresi (71’ Di Gennaro), Mattiozzi, Ulivello, Caterini, Tassotti, Lelli (46’ Rossi), Monaldi S., Vallesi, Marinangeli. A disp.: Di Leonardo, Serpili, Mircoli, Borracci, Monadi D. . All. Sgolastra.
 
ARBITRO: Mastorcola di Macerata
RETI: 13’ Proculo, 67’ Monaldi S..
 
CASETTE D’ETE – Clima mite e buon pubblico per un match che valeva molto in chiave play off. Il Casette sprinta meglio nel primo tempo e al 13’ Scoppa si accende sulla sinistra dribbling in area e traversone al centro che scavalca tutta l’area piccola e arriva preciso sul destro di Proculo che calcia al volo spiazzando il portiere.
Al 25’ contropiede centrale di Monaldi ma in area viene raggiunto da Greci che devia in corner il suo tiro.
Al 26’ fallo laterale lunghissimo dalla sinistra che arriva a centro area dove Mattiozzi colpisce di testa impegnando Tracanna.
Al 33’ azione di Scoppa sulla sinistra, entra in area e da posizione defilata riesce a scoccare un gran tiro che sfiora di pochissimo il palo lontano alla sinistra del portiere.
Al 41’ punizione di Scoppa dalla destra a scavalcare la barriera ma il tiro è lento e il portiere blocca.
Al 44’ brivido con Ulivello che riceve sotto porta una bella traiettoria da calcio piazzato ma spara altro sopra la traversa.
Al 2’st cross di Caterini dalla destra e Monaldi sbaglia l’appoggio davanti a Tracanna.
Al 6’st sassata dalla sinistra di Rossi ma la palla esce di poco alta.
Al 22’st mischia in area locale dove la difesa non riesce ad allontanare e Monadi perviene ad un tiro sporco che coglie Tracanna al volto in procinto di girarsi per trovarsi in traiettoria di parata ma la deviazione finisce inevitabilmente in rete.
Al 25’st punizione di Proculo dal limite sinistro che sbatte sulla barriera.
Finisce in parità, parità amara. 
 
  
Il pagellone:
 
TRACANNA 6,5
GRECI 6
TENTELLA 6,5  
CATALDI 6   
CEROLINI 7
GRIOLI 6 
MECOZZI 7 
61’ CIARAPICA 6 .
CORVARO 6
85’ FORANI 5,5
MARIANI 7
64’ EMILI 6
PROCULO 6,5 
SCOPPA 6,5
 
19/03/12 E CHI SE LA PERDE

 

 

19/03/12. Tutti nel girone avevano fatto il proprio dovere ma il Casette è stato “sportivo” e non ha approfittato a pieno del grosso vantaggio che le era stato concesso dalla classifica e così dopo essere entrato per un’oretta buona nella zona play off ne è uscita a fine gara facendosi rimontare due gol da un coriaceo Francavilla in versione “porte chiuse”. Singolare infatti il clima ambientale con gli spettatori di entrambe le squadre assiepati tra gli ulivi di un campo adiacente agli spalti del campo comunale locale inibito ai tifosi quale sanzione per fatti precedenti.
Fatto stà che il 2 a 2 rimediato costringe ora i biancorossi a giocarsi una bella fetta di speranze nel big match della prossima giornata di campionato: ospite a Casette d’Ete la Monterubbianese di mister Sgolastra per una gara da non perdere.
 
FRANCAVILLA 2              
CASETTE D’ETE          2
 
CASETTE D’ETE: Tracanna, Greci, Tentella, Ciarapica, Proculo, Grioli, Mecozzi (1’st Rossi, 27’st Emili), Macellari, Mariani (39’st Tombolini), Scoppa, Cataldi. A disp.:  Solida, Marozzi. All.Proculo.
FRANCAVILLA: Rossi, Tarquini (22’st Anastasi G.), Corsetti, Perroni, Marinangeli, Capriotti, Iommi (25’ Ercolani P.), Savini, Silveri, Anastasi D., Pioli. A disp.: Natali, Santoro, Ercolani G., Marinucci, Porfiri. All. Lepidi.
 
ARBITRO: Caporaletti di Macerata
RETI: 32’ Scoppa, 40’ Mariani, 58’ Santoro, 78’ Anastasi.
 
FRANCAVILLA D’ETE – Pubblico lontano ma lo spettacolo non ne risente e dopo 3’ subito ci prova Anastasi dalla sinistra ma il tiro esce alto. Il pallino del gioco però lo prende il Casette e al 9’ Rossi para a terra un tiro debole di Scoppa dalla sinistra.
Al 23’ azione insistita di Ciarapica sulla sinistra che va al tiro di collo pieno da posizione defilata ma la palla esce di un soffio nei pressi del palo lontano.
Al 32’ azione personale di Scoppa che buca prepotentemente la difesa locale in zona centrale e va al tiro con un rasoterra che viene leggermente deviato da un difensore per poi bucare Rossi a fil di palo alla sua sinistra.
Al 36’ Macellari riceve palla sulla destra, ha tempo per aggiustare palla e mira ma solo davanti a Rossi calcia incredibilmente fuori.
Al 40’ terrificante calcio piazzato dalla sinistra di Scoppa diretto sotto l’incrocio lontano, Rossi è costretto al tuffo volante, la palla s’impenna centralmente in area piccola e Mariani è il più lesto ad anticipare i difensori vicini e staccare alto per segnare a porta vuota il momentaneo e meritato 2 a 0.
Nella ripresa il Francavilla crede nella rimonta e parte meglio degli ospiti.
Già al 2’st sugli sviluppi di un corner Savini si trova quasi sulla linea di porta a ricevere un traversone basso dalla sinistra ma clamorosamente calcia alto sopra la traversa.
All’8’st Scoppa ci prova da calcio d’angolo dalla sinistra ma la difesa in qualche modo sbroglia ancora in corner.
Al 10’st Silveri ha spazio per tirare da centro area ma la palla esce alta.
Due minuti dopo ancora i locali in pressing con Santoro che dalla destra inventa un gran tiro che si va ad insaccare sotto l’incrocio lontano.
Al 14’st forse la svolta della gara con Proculo che s’incarica di una punizione soft per Scoppa che spalle alla porta in area piccola sulla destra gira la palla di testa scavalcando Rossi in uscita ma Tarquini compie il miracolo entrando in tuffo sulla linea di porta e salvando di fatto il 3 a 1.
Al 16’st velenosa punizione di Pioli dalla sinistra e Tracanna para a terra.
Al 33’st lancio centrale per Anastasi che si inserisce centralmente a dover calciare praticamente un rigore in movimento e con il destro batte Tracanna.
Al 37’st punizione di Proculo dalla destra che sfiora il palo alla destra del portiere.
Al 38’st risponde Anastasi D. ma Tracanna di piede respinge dopo una deviazione di un difensore.
Al 42’st Tombolini appena entrato viene espulso per comportamento non regolamentare verso l’arbitro. 
 
Il pagellone:
 
TRACANNA 6,5 La prima vera parata al 38’della ripresa: si merita così la pagnotta di giornata.
GRECI 6,5 Chiude bene senza sbavature 
TENTELLA 6,5 Dalla sua zona si passa male, quasi per niente.
CIARAPICA 6,5 Il centrocampo del Francavilla entra in campo dopo un’ora: quando il Ciara alza bandiera bianca.
PROCULO 6,5 Nelle retrovie avrebbe altri dieci anni di carriera ma si macchia della non efficace chiusura sul gol del pareggio.
GRIOLI 6,5 Col nuovo compagno di reparto deve solo agire e agisce.
MECOZZI 7 Lascia a metà il gran lavoro fatto nel primo tempo: ma che lavoro!.
1’st ROSSI 5 Non entra in partita, da avvio all’azione del primo gol locale e quando si accende è costretto al forfait.
27’st EMILI 5,5 Entra per aiutare la squadra a riprendersi ma non incide.
MACELLARI 5,5 Ancora poco sprint e si divora il 2 a 0
MARIANI 8   Impagabile prestazione di qualità e sostanza, prende legnate a ripetizione ma fa reparto da solo in mezzo alla difesa locale
39’st TOMBOLINI 5 Poteva essere l’arma segreta in una fase di calo dei locali. Così è stato… ma a favore dei locali appunto
SCOPPA 8   Sfodera il repertorio migliore di questi primi tre mesi a Casette. Lotta continua corpo a corpo ed incontenibile nelle progressioni.

CATALDI 6   Un po spaesato cerca ugualmente di dare ordine nelle fitte trame del campo piccoli

12/03/12 THE CROW

 

 12/03/12. Era importante non perdere il passo. Era importante perché la concorrenza è tanta e viaggia forte. Era importante perché al contrario degli altri anni sarà marzo invece che febbraio il mese cruciale.

Per lo spettacolo invitiamo i paganti e gli abbonati a ripassare in tempi migliori ma se intanto vogliono condividere i frutti del lavoro svolto fin’ora e speriamo anche d’ora in avanti, venghino numerosi alle prossime 8 “battaglie” che potrebbero davvero risvegliare quel cuore biancorosso un po’ in letargo da qualche anno. La Nuova Dimensione si è presentata al Brancadoro con molte assenze ma la sua precaria classifica l’ha costretta ugualmente a darsi da fare; il Casette però come detto aveva tutt’altre motivazioni da mettere in pratica e alla fine ha sfruttato lo sfruttabile. E adesso trasferta contro un Francavilla che potrebbe rianimare vecchie ambizioni forte del pareggio conquistato contro la capolista Comunanza.
 
CASETTE D’ETE          1               
NUOVA DIMENSIONE 0
 
CASETTE D’ETE: Tracanna, Mariani (65’ Mecozzi), Greci, Corvaro, Cerolini, Grioli, Cataldi, Macellari, Rossi (83’ Ciarapica), Proculo, Scoppa (87’ Emili). A disp.: Solida, Forani, Hallulli, Marozzi. All.Proculo.
NUOVA DIMENSIONE: Ciucci, Sardini, Ragozzino, Pirro, Paolini, Acciarrini, Mannocchi, Medori, Svjetlanovic, Marilungo G., Moretti (59’ Isidori). A disp.: Paglierini, De Stefano, Marilungo M.. All. Ercoli.
 
ARBITRO: Giretti di Macerata
RETI: 40’ Corvaro.
 
CASETTE D’ETE – Giornata sotto tono del Casette che di fronte alla squadra veregrense concretizza il massimo risultato col minimo sforzo.
Al 3’ però subito sussulto con Proculo che s’incarica di un pericoloso calcio piazzato dal limite sinistro dell’area:  parabola perfetta diretta all’angolino basso alla destra di Ciucci ma il portiere si distende in tuffo e devia.
Al 30’ tiro di Rossi dalla destra e Ciucci para a terra e sulla respinta accorre Scoppa ma è in fuorigioco.
Al 32’ punizione di Medori da posizione defilata sulla sinistra che centra in pieno la traversa e ritornando in campo Greci salva spingendo la palla in calcio d’angolo.
Al 35’ Sardini sfugge sulla destra e va al tiro ma cicca e con la palla che gli ritorna in direzione favorevole ci riprova ma è posizionato quasi sulla linea di fondo ed il tiro esce.
Al 38’ va al tiro Moretti e Tracanna blocca a terra.
Al 39’ azione pressante del Casette con un buon pallone che arriva a Proculo in posizione centrale in area ma il suo tiro a botta sicura viene deviato provvidenzialmente sopra la traversa. Sul calcio d’angolo che ne consegue al 40’ e battuto da Scoppa la palla viene respinta dalla difesa all’esterno dell’area di rigore sulla sinistra dove Corvaro ha spazio e tempo per sfoderare un gran tiro a giro di sinistro che s’insacca sotto l’incrocio lontano alle spalle dell’incolpevole Ciucci.
Nella ripresa le squadre si allungano un po’ e al 15’st tiro di Mannocchi da fuori area ma la conclusione è alta.
Un minuto dopo punizione rasoterra di Corvaro dalla destra per Scoppa a centro area che tira debole e Ciucci blocca a terra.
Al 18’st lancio sulla destra per Scoppa che si coordina male e il tiro è alto sopra la traversa.
Al 25’st prova il tiro Marilungo solo in area sulla sinistra ma esce al lato.
Al 27’st Mannocchi perde le staffe dopo un contrasto con Scoppa e viene espulso.
Al 32’st veloce contropiede degli ospiti che riescono a far pervenire un perfetto traversone dalla destra per il centro area dove Marilungo pur ricevendo spalle alla porta riesce a girarsi in coordinazione e il suo tiro sfiora di un soffio il palo lontano alla destra di Tracanna.
Al 41’st bella azione di Scoppa che supera due difensori in palleggio e doppio dribbling riuscendo a pervenire al tiro dalla destra ma la palla esce fuori.
 
Il pagellone:
 
TRACANNA 6
MARIANI 6
65’ MECOZZI 6
GRECI 6
CORVARO 7 
CEROLINI 7
GRIOLI 7,5
CATALDI 6,5
MACELLARI 5,5
ROSSI 6
83’ CIARAPICA 6
PROCULO 5,5
SCOPPA 6
87’ EMILI 6
07/03/12 PARTE LA BELLA STAGIONE

 

07/03/12. Il Casette scardina un’Olimpia bunker che, a dispetto della classifica deficitaria, tra le mura amiche ha concesso davvero poco a tutti gli avversari.

A qualche bella giocata si sono alternate belle reti ma alla fine ha avuto la meglio la compagine ospite che ha approfittato con determinazione delle sbavature locali.
Il risultato lascia i sangiorgesi nei bassifondi della graduatoria ora insidiati anche dal ritorno di fiamma di una Matenana data troppo presto per spacciata. Per il Casette invece tre punti necessari per non mollare un possibile piazzamento nei primi cinque scalini del podio.
Sabato ritorno tra le mura amiche per affrontare una Nuova Dimensione in difficoltà, falcidiata dalle squalifiche e in cerca anch’essa come l’Olimpia di punti scaccia crisi.
 
OLIMPIA P.S.G.           2
CASETTE D’ETE          4              
 
OLIMPIA P.S.G.: Scorolli, Agostini (31’st Paradisi), Imiela, Arpino, Vallasciani, Marini, Giugliano (19’st Girotti), Scarfini (1’st D’Angelo), Romanelli, De Simoni, Shulla. A disp.: Perticari, Moretti, De Minicis. All. De Minicis.
CASETTE D’ETE: Tracanna, Tentella, Greci, Cataldi (23’st Ciarapica), Cerolini, Grioli, Mariani (19’st Mecozzi), Macellari, Corvaro, Proculo, Rossi (34’st Scoppa). A disp.: Solida, Forani, Marozzi, Emili. All.Proculo.
 
ARBITRO: Damiani di Ascoli Piceno.
 
RETI: 29’ Rossi, 34’ Proculo, 59’ Giugliano, 63’ Macellari, 88’ Scoppa, 89’ De Simoni (su rigore).
 
PORTO SAN GIORGIO – Clima mite al vecchio Comunale di Porto San Giorgio e partita dagli opposti obbiettivi di classifica. I locali appaio poco permeabili all’inizio e bisogna aspettare il 26’ per l’incursione di Mariani sulla destra il quale da posizione defilata riesce a tirare ma il portiere respinge sotto porta e la difesa spazza.
Al 29’ Proculo sulla destra va al tiro,Scorolli para distendendosi a terra deviando la traiettoria verso la parte opposta dove arriva Rossi che controlla e scarica di sinistro che trafigge il portiere pur in traiettoria.
Al 34’ lancio di Grioli dalle retrovie che scavalca la difesa locale e palla che viene agganciata in corsa da Proculo il quale evita il portiere sulla destra e insacca il 2 a 0 con un bel tiro sul palo opposto.
Fine primo tempo in discesa per gli ospiti ma già al 14’st l’Olimpia conquista una punizione dalla trequarti dopo un errato disimpegno di Corvaro a centrocampo: calcio piazzato battuto da Marini verso un grappolo di uomini in area piccola dalla quale spunta Giugliano che in ottima coordinazione riesce a siglare il 2 a 1 in rovesciata.
Al 18’st però la bilancia torna a pendere verso il Casette con Macellari che si inserisce centralmente nei pressi della mezza luna d’area e approfittando della indecisione d’intervento tra Agostini e Scorolli scarta il portiere sulla destra e va in gol.
Al 29’st si risveglia l’Olimpia con un cross dalla sinistra per Agostini che dalla parte opposta prova il tiro al volo ma la palla esce alta.
Al 35’st traversone di Greci dalla sinistra e Scoppa, appena entrato, prova il colpisce di testa indisturbato ma la palla esce fuori al lato. Al 43’st però lo stesso attaccante biancorosso chiude virtualmente la gara ospite approfittando di una uscita a vuoto di Scorolli che gli lascia praticamente porta vuota per il poker.
Al 44’st fallo di mano in area di Tentella, che si vede sventolare il secondo cartellino giallo di giornata, e rigore per i locali che viene realizzato da De Simoni.
Ultima occasione al  46’st con cross di Paradisi per D’angelo che colpisce di testa e sfiora il palo alla destra di Tracanna.
 
Il pagellone:
 
TRACANNA 6      
TENTELLA 6,5
GRECI    6
CATALDI 6           
CEROLINI 6,5      
GRIOLI    6,5          
MARIANI 6,5         
MACELLARI 7      
CORVARO  6
PROCULO 7          
ROSSI     6,5
CIARAPICA  6       
MECOZZI 6          
SCOPPA  6,5         
29/02/12 FINISCE LA SOSTA MA PROSEGUE LA SIESTA

 

 

29/02/12. Un altro pareggino che continua a fare ondeggiare le acque ancora troppo calme del Casette ma ormai c’è bisogno dello “scroscione” per recuperare il terreno dalla zona vip che resta sempre troppo distante. E il tempo stringe se si considera che i punti rimasti cominciano ad assottigliarsi. Del bicchiere mezzo pieno di questa settimana va tenuto contro che il Monte San Pietrangeli si presenta nel girone con una classifica che non riflette affatto i valori dei calciatori che annovera tra le sua fila e dunque i punti raccolti contro di lei non lasciano del tutto a bocca asciutta.
Prossima tappa a Porto San Giorgio contro una Olimpia che, nonostante le sofferenze degli ultimi tempi, tra le mura amiche ha perso in due sole occasioni.
 
CASETTE D’ETE    0              
M.S.PIETRANGELI 0
 
CASETTE D’ETE: Tracanna, Greci, Corvaro, Cataldi, Cerolini, Grioli, Ciarapica (46’ Tentella), Macellari, Mariani (46’ Proculo), Rossi (81’ Marozzi), Scoppa. A disp.: Ferretti, Mecozzi, Forani, Hallulli. All.Proculo.
M.S.PIETRANGELI: Vallorani, Prugnolini (65’ Storani), Canullo, Ceteroni, Seghetti, Bartolacci, Moroni, Rossini Matteo, Schiavoni, Badalini, Abbate (46’ Mosca). A disp.: Dandovi, Gattari, Rossini Michele. All. Franchellucci.
 
ARBITRO: Cantalamessa, di S. Benedetto.
 
CASETTE D’ETE –  Primo caldo di stagione ma partita freddina per quel che riguarda il bel gioco. Lo 0 a 0 è giusto visti gli errori e le imprecisioni da ambo le parti e condite da qualche svista arbitrale di troppo.
Al 4’ Tracanna di piede intercetta un tiro apparentemente innocuo, la palla torna verso il limite dell’area dove Abbate prova il pallonetto a scavalcare il portiere ma Grioli sotto al traversa riesce a colpire di testa deviando in extremis il tiro sul palo esterno alla sua destra.
All’8 episodio dubbio con Prugnolini che da centrocampo scaglia un tiro a mezz’altezza: Tracanna non riesce a bloccare e sulla respinta Schiavoni insacca colpendo contemporaneamente il portiere a terra nel tentativo di parata; l’arbitro dopo aver convalidato frettolosamente il gol di ravvede subito e decreta la punizione in favore dei locali.
Al 16’ ci prova Rossini inserendosi centralmente e va la tiro dal limite sfiorando il palo destro.
Al 30’ dall’altra parte Vallorani deve intervenire su tiro di Rossi dalla sinistra.
Al 45’ Scoppa si libera bene sulla sinistra e sfodera un gran tiro dalla parabola insidiosa che Vallorani è costretto a deviare sopra la traversa con uno scatto di reni.
Al 15’st Badalini riceve centralmente dalla sinistra e tira incontrastato ma Tracanna devia sopra la traversa.
Al 19’st triangolazione di Macellari per Proculo che entra in area sulla sinistra riuscendo a calciare di punta, pur in caduta,  ma Vallorani devia in corner con un tuffo alla sua destra.
Al 25’st bella azione di Macellari che, lanciato in solitaria sulla sinistra, sbaglia il controllo a pochi metri da Vallorani.
Al 40’st con il Casette riversato in avanti Moroni ha l’occasione giusta per la beffa ma dopo il suo contropiede centrale si fa ipnotizzare da Tracanna che in uscita gli chiude lo specchio.
 
Il pagellone:
 
TRACANNA 6,5 
GRECI   6,5
CORVARO 6
CATALDI 6,5       
CEROLINI 8        
GRIOLI 7            
CIARAPICA 6      
46’ TENTELLA 6               
MACELLARI 5   
MARIANI 6           
46’ PROCULO 6,5            
ROSSI   6
81’ MAROZZI 6  
SCOPPA 6          
 
05/02/12 CHIUSO PER NEVE

 

05/02/12. Dopo un dicembre con temperature primaverili e gare di calcio su campi tutti rigogliosamente verdi, l’inverno si è scusato del ritardo e a cavallo tra gennaio e febbraio ha fatto ricordare a tutti di che pasta è fatto veramente. Per quel che riguarda i campionati dilettantistici la giornata calcistica prevista tra il 4 e il 5 febbraio è stata posticipata di 7 giorni ma visto il perdurare delle condizioni atmosferiche non si esclude un ulteriore slittamento. LA F.I.G.C. regionale si riserva comunque di prendere decisioni i merito nei primi giorni della settimana entrante.
A Casette d’Ete ovviamente la situazione ricalca quella di un po’ tutta la regione con una media di 25/30 cm di manto bianco in tutto il territorio. Non fa eccezione il Campo Brancadoro ricoperto in tutta la sua estensione e con grossi alberi caduti sotto il peso della neve e che ostruiscono l’ingresso del parcheggio.
 
30/01/12 E' L'ORA DELLO SCATTO

 

 

30/01/12. Inutile nasconderlo, ci si aspettava qualcosina in più dalla trasferta di Penna San Giovanni anche perché dopo il buon punto casalingo conquistato contro il Monsampietro tra le mura amiche si poteva fare meglio, in termini di risultato contro la penultima della classe.
La azioni, le occasioni e l’impegno non sono mancate ma forse il Casette ha pagato l’assetto in campo di una formazione, che a causa di un numero pesante di squalifiche (4), ha costretto il mister ad una squadra inedita e con poche alternative in grado di ricalcare la quadratura trovata nelle prime gare dell’anno.
In un certo senso dunque non ci si può lamentare più di tanto ed il punticino smuove pur sempre la classifica e addirittura fa guadagnare metri sui posti immediatamente superiori.
La marcia però non va interrotta ed ora il calendario proporrà la sfida di sabato prossimo contro il Monte San Pietrangeli, squadra tra quelle più deludenti della prima parte del torneo ma che con qualche innesto pesante dell’ultimo periodo stà provando a risalire velocemente; purtroppo arriva da una sconfitta casalinga e l’appuntamento delle ore 14.30 al Brancadoro si prospetta come quelli da seguire con occhi attenti.
 
 
PENNESE                    0
CASETTE D’ETE          0              
 
PENNESE: Seccacini, Segovia r., Viozzi, Segovia B., Passamonti, Paletti, Genovese, Segovia F., Morbidelli (88’ Bottoni), Iacoponi, Di Luca. A disp.: Mietti, Mc Carty, Bottoni, Vita, Gradozzi, Paolantoni. All. Dezi.
CASETTE D’ETE: Tracanna, Mariani, Corvaro, Ciarapica, Cerolini, Cataldi, Rossi (24’st Forani), Macellari, Marozzi (16’st Mecozzi), Proculo, Scoppa. A disp.: Ferretti, Forani, Hallulli, Mecozzi, Tentella. All. Proculo.
 
ARBITRO: Nazzari di Ascoli Piceno.
 
PENNA SAN GIOVANNI – Tipica temperatura invernale per la partita che deve dire cose opposte per le formazioni che si affrontano: urgenti punti salvezza per i locali e proseguimento nella risalita della zona alta della classifica per gli ospiti.
Al 3’ azione in velocità di Morbidelli sulla destra che va al tiro poco prima del limite dell’area e Tracanna è costretto a deviare in corner la palla diretta all’incrocio.
Al 10’ contropiede locale con Scoponi che in area calcia alto sopra la traversa.
Al 14’ ci prova Scoppa dall’altra parte con un trio da posizione centrale ma anche questa finisce di poco sopra la traversa.
Al 19’ è la volta di Marozzi dalla sinistra che si accentra in area ma il suo tiro viene deviato sul palo vicino da Seccacini. Al 21’ va alla conclusione anche Mariani ma il portiere blocca a mezz’altezza.
Al 25’ inserimento di Scoppa dalla destra che entra in area ma il suo tiro esce ancora sfiorando centralmente il montante.
Al 45’ discesa sulla sinistra di Marozzi che arriva al fondo e crossa al centro per Scoppa in area piccola ma la difesa e il portiere in qualche modo riesco ad allontanare in suo tiro ravvicinato; arriva Ciarapica in corsa dalla destra ma calcia definitivamente alto.
All’11’st Scoppa tenta la soluzione dalla distanza e Seccacini è costretto a parare in due tempi.
Al 13’st  calcio d’angolo battuto ravvicinato da Rossi per Proculo che serve rasoterra Marozzi in area piccola ma la sua deviazione esce clamorosamente fuori.
Al 20 st’ bella azione della Pennese che arriva in contropiede davanti a Tracanna ma Segovia F. calcia male da posizione centrale e la palla esce alta.
37’st punizione magistrale di Proculo dalla destra a scavalcare la barriera ma Seccacini devia sopra la traversa.
Al 44’st ci riprova Proculo ma stavolta da sinistra e Seccacini ancora una volta vola all’incrocio alla sua destra e salva il risultato.
 
 
 
Il pagellone:
TRACANNA 6,5    Fa buona guardia e aspetta il portiere avversario per i complimentarsi.
MARIANI  6,5   Prova qualche sponda iniziale poi è costretto ad emergenze in difesa e da terzino chiude definitivamente la fascia all’avversario.
CORVARO  6    Chiude in qualche modo diverse incursioni ma poi si perde nella proposizione.
CIARAPICA  6   Corre e lotta ma ha meno risorse del solito ed è costretto a pochi ricami.
CEROLINI  7 Gli anticipi funzionano tutti e così di chiusure ne servono poche.
CATALDI 6   Meno elegante del solito di mette un tempo a registrarsi col compagno di reparto.
ROSSI 5,5 Nei posti sbagliati al momento sbagliato. Sul diagonale di Marozzi doveva solo spingere in rete… ma nn c’era.
24’st FORANI  6,5 Subito lucido mette lo zampino in diverse occasioni pericolo.
MACELLARI  6  Prima parte da terzino da dimenticare. Si riprende a centrocampo.  
MAROZZI  6  Buon primo tempo ma deve essere più concreto sotto porta. Cala nella ripresa.
16’st MECOZZI  5 Dovrebbe dare man forte la centrocampo ed invece lo anticipano tutti.  
PROCULO 6  Precipitoso nel secondo tempo ma in versione cecchino trova i guanti di Seccaccini.
SCOPPA 6  E’ ora di ricentrare la mira.
 

 

23/01/12 DUE PALI DI TROPPO

 

23/01/12. Per gli appassionati del football è sempre una leccornia assistere a gare come quelle di sabato scorso. Di fronte una all'altra un Casette in ascesa contro un Monsampietro sempre quadrato. Peccato per la mancanza di gol ma le occasioni non sono mancate e alla fine unico neo è stata l’anacronistica prestazione arbitrale che in una delle partite più tranquille dell’anno sia fuori che dentro al campo, si è lasciato sfuggire cartellini gialli e rossi senza freno.
A rimetterci saranno ora entrambe le squadre nelle prossime rispettive partite.
Gli ospiti hanno ancora una volta messo in evidenza un impianto di gioco ormai collaudato con gente di caratura ma che ha trovato sulla strada un Casette ormai rodato e che sembra aver trovato in questa fase del torneo l’assetto giusto per dire la sua sino alla fine del torneo.
Il punto a testa muove la classifica ma per i locali fa nuovamente allontanare la zona play off che ora dovrà essere riavvicinata con almeno 2 o 3 risultati importanti consecutivi.
 
CASETTE D’ETE          0               
MONSAMPIETRO M.    0
 
CASETTE D’ETE: Tracanna, Greci, Corvaro, Ciarapica, Cerolini, Grioli, Rossi (84’ Marozzi), Macellari (62’ Emili), Tombolini, Proculo, Scoppa. A disp.: Ferretti, Cicconi A., Mariani, Mecozzi, Hallulli. All.Proculo.
MONSAMPIETRO M.: Ferroni, Monini, Recchioni, Ripani, De Carlonis, Silenzi, De Carolis, Campanari, Vitali, Parasecoli, Tulli. A disp.: Antolini, Lupi, Narcisi, Ricci, Boccatonda, Iacchelli, Bassetti. All. Doria.
 
ARBITRO: Mozzoni, di S. Benedetto del Tronto.
 
NOTE: Ammoniti: Greci (C), Grioli (C), Rossi (C), Tombolini (C), Emili (C), Monini (M), Silenzi (M), Campanari (M), Tulli (M). Espulsi: Tombolini (C), Silenzi (M), Parasecoli (C), Iacchelli (M). 
 
CASETTE D’ETE – Di fronte ad una buona cornice di pubblico uno dei big match del girone G si è svolto anche al cospetto di una insolita giornata soleggiata.
Il primo tempo evidenzia una prima fase di studio per poi accendersi dopo una ventina di minuti.
Al 19’ azione veloce del Monsampietro sulla sinistra con Vitali che entra in area e va al tiro ma Tracanna ben piazzato devia in angolo.
Al 27’ viene espulso Parasecoli per proteste.
Al 29’ Silenzi prova la bordata da calcio piazzato da 20 metri ma esce abbondante alla sinistra di Tracanna.
Al 31’ bella manovra del Casette con Scoppa che ha una buona occasione sotto porta ma il suo tiro viene deviato in extremis sopra la traversa da un difensore.
Al 32’ calcio d’angolo di Rossi dalla destra che scambia con Tombolini per il successivo traversone rasoterra che attraversa tuta l’area e giunge a Cerolini salito dalle retrovie: il suo tiro è forte e pulito verso lo specchio ma la traiettoria è centrale e Ferroni riesce a bloccare.
Al 2’st punizione-cross dalla destra di Proculo con palla che arriva in area nei pressi del palo opposto dove Grioli in corsa non inquadra la porta calciando fuori.
Al 23’ st seconda generosa ammonizione a Tombolini e l’arbitro ristabilisce la parità numerica in campo.
Al 25’st discesa travolgente di Emili sulla destra che entra in area e sferra una staffilata diretta all’incrocio lontano ma la risposta di Ferroni è superba e devia con un gran colpo di reni.
Al 26’st Corvaro serve Scoppa che vede il portiere fuori porta e prova il tiro da 40 metri ma la palla esce di poco e cade sulla rete superiore dietro la traversa.
Al 29’st Proculo lancia Emili ancora penetrante sulla destra e questa volta Ferroni è costretto a usare la deviazione di piede per deviare la forte rasoiata.
Al 30’st Silenzi è costretto a fermare la fuga centrale di Scoppa involatosi solitario verso la porta ospite, con una scivolata da dietro e viene espulso.
Dal calcio piazzato che ne scaturisce dal limite dell’area Proculo disegna la parabola perfetta ma la palla dopo aver scavalcato la barriera centra in pieno la base del palo alla destra di Ferroni e ritorna in campo dove la difesa spazza.  
Al 34’st prova a rispondere Tulli dalla parte opposta con un calcio piazzato dalla destra ma esce alto sopra la traversa.
Al 44’st Proculo ci riprova da calcio piazzato più o meno dalla stessa posizione ma cambia angolo: Ferroni è spiazzato e va dalla parte opposta ma la traiettoria diretta a rete scheggia Emili intento ad allungare la barriera ed il pallone cozza sul palo alla sinistra del portiere.
Al 45’st percussione di Greci sulla destra che riesce ad andare al cross per Marozzi che colpisce di testa ma Ferroni para.
Al 46’st sfuma la beffa per i locali quando Vitali va al tiro da posizione molto defilata sulla destra e Tracanna intercetta la deviazione fortuita di Grioli che si era trovato in traiettoria di rientro.
 
Il Pagellone
 
TRACANNA             6,5            
GRECI                    6,5
CORVARO              6,5
CIARAPICA             6,5
CEROLINI               7
GRIOLI                    6   
ROSSI                    6
84’ MAROZZI           6
MACELLARI            6,5
62’st EMILI              7
TOMBOLINI             7   
PROCULO              6,5
SCOPPA                6
06/12/11 QUANDO IL PAREGGIO E' DI CASA

 

 

 

06/12/11. Solite occasioni da una parte e dall’altra ed un punticino che tiene ancora in moto la classifica del Casette. Un punto che è routine in casa del Piane ormai avvezzo al segno X per buona parte del campionato fin qui disputato. Ora però ci sarà da raccogliere qualcosa anche al campo Olimpia contro una Firmum, quest’anno davvero sorpendente.

 
PIANE DI FALERONE  1
CASETTE D’ETE          1               
 
PIANE DI FALERONE:  Corradini, Giandomenico, Tiburzi, Totò (40’st Croce), Giarelli, Cesetti, Wakil, Cesari (46’st Cosimi), Rossi, Moranti (38’st Farrunu), Carducci. A disp.: Cacchiarelli, Nori, Tacchetti. All. Bonifazi.
CASETTE D’ETE: Tracanna, Greci, Tentella (26’st Amaolo), Corvaro, Cerolini, Grioli, Mariani, Macellari (23’st Marozzi), Ciarapica, Proculo, Cataldi. A disp.: Follenti, Cicconi A., Amaolo, Emili, Marozzi, Forani. All.Proculo.
 
ARBITRO: Speranza di Fermo.
 
RETI: 8’ Proculo, 21’ Totò.
 
FALERONE – Insolita giornata mite per il periodo. Parte meglio il Casette e all’8’ Proculo sfonda centralmente sul filo del fuorigioco ed entrato in area sbilancia il portiere con un paio di finte e insacca con un rasoterra il gol del momentaneo vantaggio ospite.
Al 16’ discesa di Morganti che entra sulla destra ed il suo tiro viene deviato in corner da Tentella.
Al 20’ rimpallo a centrocampo che favorisce Morganti il quale penetra ancora sulla destra ma solo davanti a Tracanna si fa deviare il tiro in calcio d’angolo. Dal corner che ne scaturisce la difesa respinge corto dopo una mischia in area, raccoglie palla Totò dal limite il quale calcia un forte tiro che passa in mezzo ad una selva dei gambe e sorprende Tracanna siglando il gol del pareggio.
Al 40’ cross di Carducci dalla sinistra per la testa di Rossi in buona posizione ma la palla esce fuori.
All’8’st percussione centrale di Mariani che stoppa in area e calcia a botta sicura solo davanti a Corradini ma la palla colpisce la traversa interna cadendo vicino alla linea di porta e un difensore riesce a spazzare lontano il pericolo.
Al 15’st traversone dalla destra di Greci e Mariani di testa gira in porta ma l’estremo difensore blocca.
Al 16’st risponde Wakil ma Tracanna è attento e devia sul fondo.
Al 21’ punizione da 30 metri del Piane e Tracanna devia in tuffo.
Al 32’ st fuga di Moranti sulla destra che arriva in area ma Tracanna conferma l’ottima giornata respinge ben due volte i due tiri ravvicinati dell’attaccante.
Al 37’ si stampa sulla traversa piena il calcio piazzato dal limite di Proculo.
 
Il Pagellone
TRACANNA      7,5
GRECI             6
TENTELLA        6
    AMAOLO      6-
CORVARO       6
      MAROZZI    5
CEROLINI         6
GRIOLI             6
MARIANI          6-
MACELLARI     5
      FORANI      5,5
CIARAPICA      6,5
PROCULO        7
CATALDI          6

 

29/11/11 STRISCIA POSITIVA

 

 

29/11/11  La vittoria contro l’ultima della classe non poteva dire la verità sul tener duro nei momenti più impegnativi. Così una piccola riprova è venuta contro l’Audace Grottazzolina che si è dimostrata anche a Casette un osso duro per quanto riguarda tenacia e grinta nell’affrontare le partite. I locali dal canto loto hanno saputo mantenere ordine e lucidità nei momenti più difficoltosi e alla fine sono stati premiati da un altro risultato positivo.
Sabato prossimo visita a domicilio del Piane di Falerone, squadra che in casa non ha mai perso e che in quest’ultimo turno ha frenato ulteriormente la corsa della capolista Comunanza.

 

CASETTE D’ETE  2              
AUDACE GROTTAZ.  1

CASETTE D’ETE: Tracanna,  Amaolo, Tentella, Corvaro, Greci, Grioli (83’ Ciarapica), Macellari, Proculo, Rogani (86’ Mecozzi), Rossi (66’ Marozzi), Cataldi. A disp.: Follenti, Tombolini, Cicconi, Mariani. All.Proculo.
AUDACE GROTTAZZOLINA: Brandi, Ciuccarelli, Chiurchiù (61’ Luciani), Agliottone, Pangrazi, Micheli (73’ Tirabassi), Bastianelli, Marchetti (48’ Pacifici), Cecchi, Catalani, Nerla. A disp: Micheli, Passari, Traini, Isidori. All. Giancamilli.

ARBITRO: Manfroni di Ascoli P.

RETI: 25’ Rossi, 67’ Marozzi, 68’ Luciani.

CASETTE D’ETE – Gara giocata a viso aperto con il Casette più incisivo per tutto l’arco della gara e l’Audace più arruffona della ripresa.
Al 9’ tiro di Cecchi in area e respinge Greci in angolo.
All’11’ risponde Proculo su punizione: alta sopra la traversa.
Al 25’ scambio di Proculo che lancia Rossi sulla destra, si accentra e scaglia un sinistro che s’insacca sotto l’incrocio opposto.
Al 27 tiro di Proculo dalla sinistra, il portiere smanaccia e va in corner.
Al 32’ punizione dalla destra di Micheli da 30 metri Tracanna si distende in tuffo sulla sua destra e devia in angolo.
Al 38’ punizione dalla destra di Proculo e Macellari in area piccola ma tira fuori.
Al 45’ tiro di Nerla in contropiede ma esce fuori.
Al 46’ azione di Rogani che dalla sinistra si accentra e va al tiro di destro ma il portiere con un guizzo di reni devia sopra la traversa.
Al 1’st scambio Proculo-Rogani che serve l’inserimento di Macellari in area piccola e calcia di destro ma Brandi para a terra.
Al 13’st tiro di Bastianelli centrale in area ma Tracanna para.
Al 22’st prolungamento centrale di Proculo per l’appena entrato Marozzi che calcia in porta e sigla il raddoppio con un pallonetto che s’inserisce sotto l’angolino alla destra di Brandi.
Al 46’st contropiede solitario di Proculo che però dopo aver dribblato il difensore non calcia fortissimo e il portiere blocca a terra in tuffo.

Il Pagellone
TRACANNA  6,5
AMAOLO 6
TENTELLA 6
CORVARO 6
GRECI  6,5
GRIOLI  6
83’ CIARAPICA 6
MACELLARI 5,5
PROCULO 6
ROGANI 7
86’ MECOZZI 6
ROSSI  6,5
66’ MAROZZI 6
CATALDI 6

21/11/11 BOMBER SHOW

 

21/11/11. Dopo aver tenuto testa alla vetta, pur senza risultato, il Casette si è rifatto in coda per riprendere il discorso con la vittoria: la terza in quattro gare. Diciamo pure che al comunale di Santa Vittoria non si è visto del calcio champagne ma le bollicine ce le ha messe comunque Proculo, che per un giorno ha rispolverato qualche gemma del suo repertorio facendo cadere sotto i propri colpi il team di mister Innamorati.
Lo champagne forse lo ha invece bevuto la Firmum che ha rifilato il primo ko a domicilio del Comunanza rivitalizzando le speranze della concorrenza che vedevamo ormai allontanarsi a grandi passi la vetta.
Il campionato dunque resta più che mai ricco di sorprese ma sabato prossimo c’è il match contro l’Audace, squadra poco incline alla sconfitta (solo 2 perse) e per nulla da sottovalutare.
 
NUOVA MATENANA     1
CASETTE D’ETE          4               
 
NUOVA MATENANA: Paolucci, Marcozzi, Tassi (46’ Antolini M.), Cordari, Vizzi, Di Donato, Pochini, Innamorati, Rossetti (67’ Antolini A.), Heidemann, Kunjxhiu (80’ Belleggia). A disp.: Pompei. All. Innamorati.
CASETTE D’ETE: Tracanna, Greci, Tentella, Corvaro, Cerolini (44’ Cataldi), Grioli, Mariani (65’ Ciarapica), Proculo, Rogani (76’ Mecozzi),  Rossi, Macellari. A disp.: Follenti, Marozzi, Cicconi A., Tombolini. All.Proculo .
 
ARBITRO: Picchio di Macerata.
 
RETI: 11’, 37’, 58’, 61’ Proculo, 22’ Cordari su rig..
 
SANTA VITTORIA IN MATENANO –  Giornata di foschia e con temperatura rigida per la sfida contro la neo promossa Nuova Matenana.
All’11’ penetrazione di Rossi sulla sinistra che si accentra e serve Proculo in area che elude il diretto marcatore e calcia a giro insaccando a rete all’incrocio lontano.
Raddoppio vicino al 15’ quando il tacco di Proculo giunge alla destra per Rogani che avanza ma calcia sul fondo.
Al 20’ Proculo si gira centralmente in area dopo una finta ma calcia debole e il portiere devia in tuffo.
Al 22’ azione prolungata di Pochini in area sulla destra che cade di mestiere in contatto con Greci: rigore che viene calciato da Cordari, Tracanna intuisce sulla propria sinistra e tocca ma il tiro è forte e carambola a fil di palo siglando il momentaneo pareggio.
Al 26’ il casette si rimette in moto dall’altra parte; discesa incontrastata di Rossi sulla sinistra che arriva al fondo e scaglia un traversone in area piccola dove Proculo solitario calcia a botta sicura ad incrociare di piatto ma Paolucci sventa con una parata d’istinto.
Al 30’ tiro in area piccola di Pochini su cross dalla destra di Kunjxhiu ma la palla esce sopra la traversa.
Al 37’ palla di Rogani che pressato a centro area scarica su Proculo, accorrente sulla destra, il quale entra in area, evita il difensore, e calcia un gran sinistro angolato alla sinistra del portiere.
Al 40’ punizione di Heidemann dalla sinistra e palla alta sul fondo.
Nella ripresa subito pericolosi gli ospiti con Proculo che in posizione centrale dal limite calcia centrale e il portiere blocca a terra.
Al 7’st cross di Heidemann dalla sinistra per Kunjxhiu che dribbla Grioli e calcia una insidiosa palla ad effetto ma esce sopra la traversa.
Al 13’st Proculo dalla destra taglia il campo con un preciso passaggio verso la fascia opposta per l’avanzata di Tentella che arriva sulla tre quarti e restituisce il favore con una sciabolata per lo stesso Proculo, arrivato in area e che al volo di destro scarica in rete la palla dell’1 a 3.
Al 16’st disimpegno errato dei centrali difensivi della Matenana, ne approfitta Proculo che dopo aver saltato l’ultimo difendente si avvia centralmente verso la porta, aggira il portiere e sigla il poker personale.
Al 29’st sussulto del sempre vivo Kunjxhiu ma Tracanna para.
Risponde Rogani al 30’st con un tiro che però il portiere neutralizza.
Al 31’st la gara viene momentaneamente sospesa per l’entrata in campo dell’ambulanza per soccorrere Rossetti vittima in precedenza di uno scontro di gioco dove ha riportato una forte contusione alla testa. Niente di grave ma viene portato via per accertamenti.
Al 32’ ci prova il neo entrato Mecozzi da 30 mt ma Paolucci para senza affanni.
Al 43’ ultimo sussulto locale con Heidemann che più o meno dal dischetto del rigore ha una ghiotta occasione ma il tiro è in traiettoria di Tracanna che respinge e la difesa allontana.
 
 
IL PAGELLONE
 
TRACANNA      6,5
GRECI              6         
TENTELLA        6,5
CORVARO       6         
CEROLINI         6
44’ CATALDI     6         
GRIOLI             6,5
MARIANI          6
65’ CIARAPICA 6
PROCULO        8
ROGANI           6,5
76’ MECOZZI    6
ROSSI              6
MACELLARI     5,5
30/10/11 SEI MESI ESATTI

 

 

 

30/10/11. Poteva finire 1 a 1 se uno dei due tiri a botta sicura del Francavilla fossero andati a segno. Ma la fortuna insieme a tante altre cose sono state con il Casette.

E così la prima vittoria stagionale appare come l’arrivo della pioggia dopo sei mesi di deserto (non c’era vittoria dal 29 aprile scorso).
Finalmente si è vista una squadra tutto cuore e tutta testa, di quelle che servono in questo girone e ce ne vorranno tante altre di partite giocate così per restare a galla in una classifica che cambierà con tante sorprese di settimana in settimana.
Sabato prossimo trasferta a Monterubbiano ore 14.30
 
CASETTE D’ETE       1              
FRANCAVILLA           0
 
CASETTE D’ETE: Tracanna, Greci, Corvaro, Cataldi (44’ Amaolo), Cerolini, Grioli, Mariani, Proculo J. (25’ Rogani), Mecozzi, Macellari, Rossi (80’ Ciarapica). A disp.: Follenti, Cicconi P., Marozzi, Emili. All. Proculo J..
FRANCAVILLA: Rossi, Marinangeli, Corsetti, Perroni, Porfiri S., Vita (50’ Tarquini), Ercolani P., Capriotti, Iommi (83’ Ercolani G.), Morresi (46’ Moretti), Santoro. A disp.: Natali, Porfiri P., All. Lepidi.
 
ARBITRO: Paoletti di Ascoli P.
 
RETI: 19’ Proculo.
 
CASETTE D’ETE. Temperatura ancora mite per il periodo come pure mite è l’avvio di gara, molto equilibrato da ambo le parti con difese piuttosto attente.
Al 19’ azione sulla destra di Proculo che si defila lateralmente fuori dall’area e da posizione angolata inventa una traiettoria a parabola che scavalca Rossi preso in controtempo e sigla il gol dell’1 a 0 sotto l’incrocio lontano.
Al 22’ potrebbe esserci il raddoppio con un gran tiro da centrocampo di Proculo a campanile a cercare la porta e Rossi salva in extremis proprio davanti alla linea di porta.
Al 32’ stoccata da calcio piazzato di Grioli che impegna Rossi da 35 metri costringendolo a deviare in angolo con i pugni il pallone diretto sotto la traversa.
Al 40’ punizione tesa dalla trequarti destra di Corsetti ma Tracanna si distende e para a mezz’altezza.
Al 5’st punizione centrale di Corvaro ma esce alta sul fondo.
Al 29’st punizione dalla sinistra di Moretti nulla di fatto.
Al 39’st traversone dalla destra del Francavilla con palla che arriva in area piccola nei pressi del primo palo dove Moretti si tuffa a corpo morto per girare la palla in rete di testa ma Tracanna miracoleggia d’istinto e sventa.
Al 42’ ancora il solito Moretti che trova spazio da distanza ravvicinata ma Tracanna si supera nuovamente deviando il forte tiro rasoterra.
 
Il Pagellone:
 
TRACANNA    8         Sospettiamo che nella borraccia che si porta in campo ci sia l’’”elisir dell’eterna giovinezza”. Moretti viene portato via dalla neuro mentre ripeteva: impossibile!!!
GRECI            6,5      Lo sganciatore mascherato ci riprova nel finale ma il risultato lo salva.
CORVARO     6         Ordine e tattica. Punizioni da portare a rettifica.     
CATALDI         6        Mentre cresce la sostanza… si rompe.
44’ AMAOLO     6,5  Buon impatto e attenzione giusta.
CEROLINI        7       Svetta in area come ai bei tempi ; in ascesa
GRIOLI              6,5    Lanci lunghi e pedalare? Stavolta meno e una bella castagna su punizione.
MARIANI           6,5    Tanto fumo e tanto arrosto. Esempio.
PROCULO J      7      Un’altra perla da aggiungere al collier del suo Casette. Purtroppo o per fortuna ce ne vogliono altre
25’ ROGANI      6       Da una mano finchè regge.
MECOZZI          6,5    Maggiore personalità dal debutto di sette giorni prima. Curare la forma.
MACELLARI     6,5    Si rivedono a tratti i guizzi giusti. Serve più continuità.
ROSSI               7      Si rigioca la carta giusta con corsa ed intelligenza
80’ CIARAPICA  6      Cerca di aiutare ad arginare gli ultimi sussulti ospiti.
 
17/09/11 BENTORNATI A CASA

 

Sant’Elpidio a Mare E’ mancato il protagonista più atteso, non la festa per un campo sportivo che torna patrimonio della città. Tanta gente, ieri pomeriggio a Casette d’Ete, per l’inaugurazione del restaurato impianto Brancadoro, campo da calcio devastato dalla furia dell’Ete morto all’alba del 2 marzo scorso. Sono passati sei mesi di lavoro intenso, impegno e sacrifici, ora quella struttura è più accogliente che mai: totalmente ripristinato il manto erboso, un tappeto verde che fa invidia a stadi di ben altra caratura, sistemate tribune, ingresso, porte e panchine. Tutto opera della famiglia Della Valle proprietaria del terreno, che non ha fatto mancare il proprio contributo economico per consentire al Casette calcio di ritrovare la propria casa. Una società che milita in seconda categoria e vanta oltre 70 ragazzi del settore giovanile.

In questi mesi hanno sostenuto sacrifici ed hanno ricevuto ospitalità da società limitrofe, ma riprendersi il proprio spazio è tutt’altra soddisfazione. Il modo migliore per iniziare la nuova stagione agonistica. Non arrivano Diego Della Valle e suo fratello Andrea (trattenuti a casa per via delle non buone condizioni di salute del padre Dorino), a rappresentare la famiglia c’è il cugino Fabrizio, mentre a scendere in campo con gli altri talenti del vivaio biancorosso c’è il figlio di Diego, Filippo. Assente per impegni il sindaco Alessandro Mezzanotte, tocca agli assessori Paride Zallocco ed Alessio Terrenzi e al presidente del consiglio comunale Norberto Clementi fare gli onori di casa al prefetto Emilia Zarrilli, arrivata per il taglio del nastro. “Ci tenevo particolarmente ad essere qui – sottolinea – Ricordo i giorni tristi dell’alluvione, mi ricordo di questo campo devastato e per questo chiedo un applauso in memoria delle due persone che hanno perso la vita e di chi ha sofferto in quelle terribili giornate. Questo campo sportivo lo considero un simbolo: rappresenta la rinascita dopo il dolore e l’impegno di tante persone che hanno reso possibile questo risultato. Che il verde di quest’erba incarni anche un segno di speranza per il nostro territorio”. Tocca a don Iginio Marcelli, parroco e guida spirituale di Casette d’Ete, la benedizione della struttura. Emozionato ed accolto dagli applausi scroscianti dei tifosi biancorossi il presidente della società Danilo Corradini. “Vedendo questo impianto rimesso a nuovo mi chiedo se rifarei tutto. Mi rispondo che tutti gli sforzi sono serviti, c’è stato dietro un grandissimo lavoro e sono orgoglioso di poter festeggiare questa giornata. Un grandissimo ringraziamento va alla famiglia Della Valle, che non ha esitato ad investire per rimettere a posto il Brancadoro. Se sono loro a farlo, forse è perché manca qualcosa da parte delle istituzioni, ma noi abbiamo la fortuna di avere questa famiglia e l’importante è riavere gli spazi per la squadra e per i settori giovanili”. Applausi per tutti e brindisi collettivo. Tocca ai ragazzi di Casette e dell’Elpidiense Cascinare scendere in campo per riportare vita e allegria dove il 2 marzo scorso si respirava aria di morte. (fonte: Corriere Adriatico del 18/09/2011)

15/09/11 EVENTO CLOU

20/04/11 LA MATEMATICA E' ANCORA OTTIMISTA
Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto