domenica 16 dicembre 2018    Registrazione  •  Login
 
   
 
   
   
   
 
 

 

FOTOeVIDEO.jpg

 

METEO.jpg

 

 
13/05/08 - IL FUTURO VOLTA PAGINA

DSCF2485singola.jpg

13/05/08. Con la consueta cena di fine stagione, si è conclusa anche l’avventura triennale di mister Francesco Mora (nella foto) alla guida del Casette d’Ete 1968. La società biancorossa ha deciso infatti di comunicarlo ai presenti prima del “rompete le righe” proprio per tributare a Mora il giusto riconoscimento per il periodo da lui gestito e non sono mancati gli applausi.

Purtroppo l’ultimo campionato è stato molto deludente sotto il profilo dei risultati (6° posto) e rispetto alle aspettative, ma è stato più volte sottolineato che le colpe, così come i meriti, vanno sempre divisi equamente tra tutti i protagonisti che fanno parte di un progetto.

La dirigenza però ha voluto comunque dare il via ad un rinnovamento in termini di entusiasmo e motivazioni partendo proprio dal cambio del timone.

Rimangono tuttavia nel cassetto dei ricordi due finali play off e una semifinale di coppa Marche, senza dimenticare il lavoro del mister in qualità di allenatore della categoria allievi dalla quale è riuscito a far debuttare tre ragazzi sedicenni in prima squadra

02/05/08 - GIORNATA 30 - PUNTO! ... A CAPO

18sitoOK.jpg

 

02/05/08. Poteva finire indubbiamente meglio. Dopo due finali play off consecutive e gli sforzi approntati quest’anno dalla società ci si aspettava davvero di più.

E’ consolante il fatto che nel calcio ciò che si ha nella mente è molto difficile da tradurre in fatti concreti sul campo e quando ciò accade allora il successo arriva davvero.

Le colpe? I colpevoli ci sono già prima ancora che i campionati finiscano… e una italia dove tutti sono esperti allenatori, figuriamoci dopo.

Noi siamo sempre stati dell’opinione che vittorie e sconfitte sono sempre da ripartirsi in parti uguali tra società, allenatore e giocatori.

Una cosa è certa, tutti, nelle loro possibilità si sono impegnati al massimo e se c’è stato un nulla di fatto vuol dire che era giusto così.

 

Vai alle foto

 

CASETTE D’ETE                1

CAMPIGLIONE                      1

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Mariani (59’ Pacini A.), Colò, Moriconi, Cataldi, Malintoppi, Corvaro, (85’ Muzi), Rosati (55’ Torretti), Ruta, Carinelli. A Disp.: Romanelli, Scoppa, Pirro, (Pacini M.). All. Mora.

CAMPIGLIONE: Pomioli, Nasini, Menconi (59’ Mercanti), Cacchiarelli, Sollini, Paolini, Lucci, Graziosi, Roccafoglie, Fabiani (52’ Giacomozzi), Mezzabotta. A disp.: Belleggia, Campanari, Barbabietolini, Facciaroni. All. Bagalini.

ARBITRO: Pignotti di S.Benedetto

RETI: 47’ Lucci, 62’ Malintoppi su rigore.

 

CASETTE D’ETE – Neanche la speranza di potersi giocare l’ultimo posto play off in uno spareggio contro il  Rapagnano riesce a motivare a dovere i biancorossi per battere un Campiglione in versione relax.

Al 15’ gli ospiti provano a impensierire la retroguardia locale con Mezzabotta che, dalla destra, scarica una insidiosa punizione che scavalca la barriera ma che Butteri riesce a deviare dallo specchio della porta in tuffo.

Al 19’ risponde Rosati con un calcio piazzato che però s’infrange sulla barriera,  riprende lo stesso Rosati che serve Ruta sulla destra con un pallonetto ma il suo colpo di testa esce sul fondo.

Al 34’ punizione di Corvaro dalla sinistra calciata in porta ma Pomioli blocca centrale

Al 2’ st angolo dalla destra di Mezzabotta per l’accorrente Lucci che arriva dalle retrovie e con uno stacco a centro area fulmina Butteri sulla sinistra.

All’8’ st assist di Corvaro per Ruta sulla destra e il tiro sfiora il palo.

Al 17 st plateale atterramento in area sulla sinistra di Cataldi: Malintoppi dal dischetto spiazza Pomioli e sigla il pareggio. Nei minuti finali il casette si riversa come può nell’area ospite ma ogni tentativo risulta privo della stoccata vincente.

 

18/04/08 - GIORNATA 29 - ULTIMA SPIAGGIA

PERGIOR29.jpg

23/04/08. Partiamo con ordine…. Partiamo dal cedere “l’onore delle armi” a chi ha dimostrato di essere migliore in questa annata 200/2008.

 

SETTEMBRINA: Dopo una cavalcata di quasi 8 mesi la Settembrina conquista la sua prima, storica promozione al Campionato di Prima Categoria. Successo strameritato!!!

Nessuno, tranne il Campiglione in quest’ultima fase, è riuscito a tener testa al suo incredibile cammino ed alla fine, costanza e bravura sono stati il mix vincente di un gruppo e di una società che hanno potuto finalmente festeggiare alla grande un bellissimo traguardo.

 

CAMPIGLIONE: Archiviato il campionato per netta superiorità della capolista il Campiglione si è rifatto la bocca con un trofeo che molti fanno finta di non considerare ma arrivare primi su 144 squadre a livello regionale vuol dire vincere la Coppa Marche… se è cosa da poco… provateci voi!

 

ELPIDIENSE CASCINARE: E’ la squadra locale che tocca il cielo con un dito, ma soprattutto toccherà la serie D con mano. Il sapore dell’impresa c’è tutto con due stagioni consecutive costantemente al primo posto la squadra del Presidente Torresi è riuscita a culminare nel miglior modo possibile una avventura che resterà irripetibile per molti anni avvenire. Davvero congratulazioni!

 

20sito.jpg

Veniamo ora alle disavventure di casa nostra dove, a novanta minuti dal termine il Casette d’Ete non conosce ancora il suo destino finale nel girone G di Seconda Categoria.

Con una eventuale sconfitta del Rapagnano (contro il Servigliano) ed una vittoria del Casette dovrà cercare di ottenere ai danni del Campiglione ci sarebbe un famigerato spareggio a campo neutro per decretare il nome della quinta squadra classificata, nonché autorizzata a partecipare ai play off.

Con risultati diversi da quelli sopra citati i biancorossi, dovranno invece mettere definitivamente la parola fine a questo quanto mai tribolato campionato.

Situazione dunque molto chiara per capire l’importanza di questo ultimo turno della sessione regolare. Dopo di che verranno tirare tutte le somme necessarie ma fino ad allora l’”in bocca al lupo” più doveroso è quanto mai obbligatorio.

 

Vai alle foto e ai video con la Firmum

 

 

16/04/08 - GIORNATA 28 - LUMICINO ANCORA ACCESO

    PICT0394sito.jpg

 

16/04/08. Sembra incredibile ma 1 punto in 4 gare riesce ancora a tenere a galla le reali possibilità per il Casette di riacciuffare il quinto posto attualmente occupato dal Rapagnano. Quattro punti però sembrano davvero tanti considerando il fatto che i biancorossi hanno dimenticato da un pezzo la frase “tiro in porta”  e viste le due gare rimaste nelle ipotesi più favorevoli i punti possibili potrebbero essere due.

L’unica cosa certa è che ormai si dovrà cercare di giocare a viso aperto senza troppi calcoli e ciò a partire da sabato prossimo in casa di una Firmum che si gioca la permanenza in seconda categoria. Appuntamento al rinnovato campo “Olimpia” a fermo ore 16.00.

 

Vai alle Foto e ai Video

 

CASETTE D’ETE                0

PINTURETTA F.                0

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Corvaro, Rosati, Moriconi, Cataldi, Malintoppi (81’ Pacini M.), Carinelli, Torretti (60’ Pacini A.), Forani (67’ Colò), Mariani. A disp.: Romanelli, Pirro, Ruta. All. Mora.

PINTURETTA FALCOR: D’Annibali, Doria, Postacchini (83’ Cattolica), Battilà, Vergari, Perticarà, Giannoni, Marinelli, Chessa (65’ Cruciani), Badalini, Trasatti. A disp.: Zampaloni, Scatena, Rosettani, Giacchetti. All. Giacchetti.

ARBITRO: Zippilli di Ascoli Piceno.

 

CASETTE D’ETE – La penultima gara tra le mura amiche non riserva troppe sorprese in fatto di gioco e risultato ma va segnalato che nella prima parte di gara un violento acquazzone si riversa sul campo per una buona mezz’ora e che tra le fila locali prende posta da titolare il giovane della categoria allievi Diego Forani.

Il primo tempo è nettamente di marca ospite con Transatti molto pericoloso in almeno due occasioni. Al 7’ è proprio l’attaccante azzurro a bucare la difesa sulla destra e ad entrare solitario in area ma il suo forte trio rasoterra si stampa sul palo più lontano difeso da Butteri restando in campo.

Al 20’ Transatti si ripete nella stessa zona e dopo aver superato Moriconi ritenta il diagonale angolato ma la palla esce sul fondo.

Al 30’ il Casette si affaccia dalle parti di D’Annibali con una punizione di Rosati (video) ma il forte tiro esce di poco alta sopra la traversa.

Nella ripresa la Pinturetta capisce che il pari potrebbe tornarle utile mentre il Casette prova a spingere sull’acceleratore ma pur provandole tutte non riesce a fare tiri in porta. Ci provano Mariani, Rosati, Carinelli ma è solo Marco Pacini, nel finale, a sfiorare il colpaccio prima con un debole tiro bloccato a terra in extremis da D’Annibali e poi con un probabile colpo di testa da calcio d’angolo che gli viene negato da Moriconi che lo anticipa e manda la palla sul fondo.

  

08/04/08 - GIORNATA 27 - BUIO PROFONDO

07SIT.jpg

 

08/04/08. Dopo cinque vittorie consecutive, tre sconfitte consecutive. La capacità di stupire costantemente con conosce sosta nel Casette 2007/2008.

La delusione è profonda ormai ma i punti per pensare nell’impresa o meglio per riacciuffare i play off ci sono ancora anche se da sabato prossimo solo le vittorie terranno a galla ogni speranza. Al Brancadoro ore 16.00 arriverà la Pinturetta Falcor.

 

Vai alle Foto e ai Video

 

MAGLIANESE                    1

CASETTE D’ETE           0

 

MAGLIANESE: Anibaldi, Acciarresi, Mazzaferro, Bellabarba, Vizzi, Isidori, Vitali, Anastasi G. (89’ Renzi), Ciccarelli (75’ Recchioni), Gironacci, (88’ Moranti), Anastasi D. All. Garbuglia.

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Carinelli, Pirro (70’ Scoppa), Morioni, Cataldi, Malintoppi (87’ Mariani Diego), Corvaro, Mariani Marco (87’ Pacini M.), Rosati, Torretti. A disp.: Romanelli, Muzi, Amaolo, Gironelli. All. Mora.

ARBITRO: Vitturini della Sezione di Fermo.

RETI: 60’ Ciccarelli.

 

MAGLIANO DI TENNA – Avvio efficace del Casette che nei primi venti minuti chiude la Maglianese nella propria metà campo e crea pericoli con Cataldi, Torretti e Mariani.

I locali si affacciano dalle parti di butteri solo con un paio di punizioni non ben concretizzate.

Sul finire di primo tempo la gara si fa più equilibrata e si va al riposo sullo 0 a 0.

Nella ripresa la Maglianese prova la carta contropiede e con il Casette sbilanciato in una pericolosa azione in area locale, riesce a siglare il gol vittoria dopo una volata sulla sinistra di Daniele Anastasi che riesce a servire in area Ciccarelli che indisturbato insacca. Il Casette prova la carta Pacini Marco al ritorno in campo dopo quasi un anno di stop per infortunio ma il risultato e la volontà non cambiano. Da segnalare l’occasionissima al 90’ per Carinelli che, entrato in area dalla sinistra, sciupa il possibile pareggio da buona posizione con un tiro da dimenticare.

 

 

02/04/08 - GIORNATA 26 - MAGLIETTE VAGANTI...

17sito.jpg

 

02/04/08. La lista delle delusioni biancorosse non finisce mai di aggiornarsi. Contro l’Olimpia non servivano tante motivazioni per vincere, bastava solo pensare che si sarebbe raggiunta una bella fetta di qualificazione in zona play off. Ed invece no. La motivazione si è dimostrata molto più valida quella dell’Olimpia che disputando la partita della vita è riuscita a portarsi a 4 punti dalla salvezza diretta.

Ora però anche il Casette deve pensare a fare quei famosi due punti per evitare brutte sorprese dalla Palmense.

Riguardo alla partita meglio sorvolare, si salvano in parte la grinta di Mariani e Carinelli ma per il resto si è vista solo la superficialità e la rassegnazione di un gruppo che con un po’ più di volontà non si troverebbe a esaminare brutte batoste in continuazione.

Sabato prossimo trasferta in quel di Magliano di Tenna con inizio gara alle 16.00.

 

Vai alle foto e ai video

 

CASETTE D’ETE                1

OLIMPIA PSG                        4

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Carinelli, Cataldi (69’ Forani), Pirro, Moriconi, Malintoppi, Torretti (79’ Scoppa), Tentella (31’ Corvaro), Rosati, Mariani. A disp.: Romanelli, Colò, Amaolo, Forani, Muzi. All. Mora.

OLIMPIA PSG: Di Leonardo, Urbani, Isidori, Arpino, Paradisi, Sansolini, Giugliano (82’ Scarfini), Rossetti, De Minicis (85’ Angelini), Matteucci, Iommi (90’ Pelloni), A disp.: Mosconi, Agostini, Perticari. All. Di Clemente.

ARBITRO: Della Posta di Ascoli Piceno.

RETI: 37’ Giugliano, 45’ e 60’ Iommi, 69’ Matteucci, 72’ Mariani.

 

CASETTE D’ETE – Parte bene il Casette con azioni manovrate che portano Mariani e Dentella in zona gol ma l’Olimpia stringe i denti nei primi venti minuti e si organizza per la controffensiva.

Al 21’ punizione ospite dalla sinistra di centrocampo, colpo di testa in area di De Minicis e Butteri blocca a terra.

Al 33’ calcio d’angolo di Matteucci dalla destra direttamente indirizzato in porta ma Butteri devia in angolo sopra la traversa.

Al 37’ ancora corner di Matteucci che cambia traiettoria e trova la testa di Giugliano che gira bene la palla verso l’angolino più lontano mettendo a segno il gol del vantaggio.

Al 41’ bella azione a terra sulla sinistra con Carinelli che perviene al tiro e centra la traversa con palla che torna in campo ma la difesa ospite sventa.

Al 45’ è ancora un calcio d’angolo di Matteucci sempre dalla stessa posizione a propiziare il raddoppio dell’Olimpia con Iommi che riesce a deviare con un facile rasoterra sul primo palo il traversone del compagno.

Nella ripresa non si vedono segnali di orgoglio per il Casette e al 15’ st punizione da centro campo indirizzata in area locale, Iommi si inserisce dalla sinistra e anticipa Butteri in uscita siglando il 3 a 0.

Al 24’ st arriva anche il meritato gol per Matteucci che su calcio piazzato dalla sinistra traiettoria forte che Butteri riesce solo a trattenere ma non ad evitare il gol che s’insacca sotto l’incrocio più lontano.

Al  27’ gli unici due sufficienti del Casette rialzano la testa e costruiscono con rabbia il gol della bandiera: Carinelli entra in area sulla sinistra e quasi da fondo campo serve un preciso rasoterra a centro area dove Mariani, solitario, insacca porta vuota.

 Nei restanti venti minuti l’Olimpia cerca l’ordinaria amministrazione ma il Casette non prova neanche a sperare.

26/03/08 - Messaggio di cordoglio

26/03/2008: Le più sentite condoglianze della dirigenza e degli atleti al Presidente e alla famiglia Corradini per la scomparsa dell'amata nonna Stella.

16/03/08 - GIORNATA 25 - C'E' LA NEW NELL'UOVO DEL CASETTE

DSCF2379sito.jpg

16/03/08. Sosta pasquale amara per il Casette che dovrà raccogliere i cocci dell’amara sconfitta in quel di Ponzano  e cercare un pronto riscatto per l’ultimissima fase del campionato.

Gara decisa da tre calci piazzati ma agli uomini di Fratini è bastato un tempo per portarsi sul 2 a 0 e l’ottima ripresa del Casette è servita solo ad aumentare il rammarico per il non essere entrati in campo nella prima parte di gara.

Il crollo fisico dei locali ha messo in evidenza le elevate potenzialità biancorosse ma la magia su calcio piazzato di Rosati da sola non è bastata a raddrizzare il risultato neanche in parte. Buona la prova del giovane Forani, entrato al posto dell’infortunato Tentella, che ha dato ulteriore vivacità alle manovre offensive.

Fortunatamente, con la sconfitta della Palmense, la salvezza matematica si avvicina ulteriormente ma con la caduta anche del Rapagnano potrebbero riaprirsi reali segni per la conquista di un posto play off.

Il 29 marzo il campionato riprenderà tra le mura amiche dove arriverà l’Olimpia Porto San Giorgio. La matricola amaranto, non naviga in acque tranquille ma le ultime positive prestazioni e la recente vittoria contro il Rapagnano hanno notevolmente aumentato le premesse per una gara molto difficile da affrontare.

Intanto il 22 verrà recuperata la gara tra Piane di Montegiorgio e Rapagnano rinviata qualche settimana fa a causa del forte vento e potrebbe risentirne negativamente proprio la classifica del Casette.

 

Vai alle foto

 

NEW GENERATION          2

CASETTE D’ETE               1

 

NEW GENERATION: Ferroni, Gramaccioni, Bitunni, Tofoni, Roso, Vagnozzi, Minnucci Gianluca, Mariani, Borraccini, Papiri, Alesi (Minnucci Michele). All. Fratini.

CASETTE D’ETE: Butteri, Torretti, Mariani, Pirro, Moriconi, Cataldi, Malintoppi, Rosati, Tentella (46’ Forani), Ruta, Carinelli. A disp.: Romanelli, Colò, Amaolo, Vesprini, Muzi, Mariani. All. Mora.

ARBITRO: Ionni della sez. di Macerata.

RETI:  20’ Minnucci G. (N), 35’ Borraccini (N), 80’ Rosati (C).

 

PONZANO DI FERMO – Sole primaverile che accende i locali nel primo tempo e per evitare brutte sorprese dal Casette Papiri e Vagnozzi fanno gli straordinari dettando con ordine i tempi delle manovre a centrocampo.

Al 20’ punizione di Borraccini dalla sinistra, palla forte che si abbassa davanti lo specchio della porta ed è bravo Butteri a deviare a mano aperta ma è disastrosa la marcatura su Minnucci Gianluca appostato in area dalla parte opposta e che non deve far altro che calciare di destro la palla dell’1 a 0.

Al 23’ tenta il raddoppio Roso con un tiro al volo poco pericoloso.

Al 27’ azione in velocità sulla sinistra del Casette con Ruta per Malintoppi che tira verso il polo opposto dove Ferrosi non può arrivare, ma la palla rotola debolmente e Tentella in direzione tap-in viene anticipato dalla difesa che spazza in angolo.

Al 35’ altra punizione dal limite di Borraccini; questa volta la posizione è centrale, da 20 metri: tiro fortissimo a scavalcare la barriera e con effetto a girare verso l’esterno. Butteri tenta lo scatto di reni ma il due a zero è cosa fatta.

Nella ripresa i locali badano al sodo rimanendo per tutto il tempo nella propria metà campo a difendere il doppio vantaggio ed il Casette invece prova a raddrizzare le proprie sorti con un gioco efficace ma povero di conclusioni.

Al 55’ ci prova Malintoppi da fuori area ma il tiro esce. Al 68’ è Forani creare scompiglio dopo aver saltato un difensore ma il tiro che ne consegue esce. All’80’ punizione dalla sinistra di Rosati: Ferroni può solo guardare immobile la traiettoria perfetta della palla che scavalca la barriera e s’insacca nel sette alla sua destra.

Da quel momento il Casette chiude i locali nella loro area. All’89’ Rosati si incarica di un’altra punizione concessa al limite sulla destra: battuta a sorpresa rasoterra verso il centro dove Marinai scarica il destro a tutta potenza verso lo specchio della porta completante aperto ma un difensore intercetta di schiena il possibile gol del pareggio.

Ma così non è i tre punti restano fino al 94’ bottino della New Generation.

 

09/03/08 - GIORNATA 24 - BRAVO LUCA, BRAVI TUTTI

69sito.jpg

 

09/03/08. Ci piace partire con il primo gol di Luca Tentella in casacca biancorossa. L’ultimo gol ufficiale in un campionato dell’attaccante risaliva all’anno 2005, campionato di Eccellenza in quel di Montegranaro. Un infortunio grave poi rovinò tutto e quest’anno con il Casette il ritorno all’esultanza tanto attesa e meritata come premio alla sua voglia di non mollare.

Per quanto riguarda il presente più spicciolo il Casette incamera questa settimana la terza vittoria consecutiva e la quinta su sei partite: un ottimo ruolino per essere contenti… ma non è tutto oro quello che luccica. Intanto va segnalato che la salvezza diretta necessita per la matematica di almeno altri 3 punti. A seguire va evidenziato come le grandi non mollano un centimetro e per eventuali sogni play off il cammino resta ancora fortemente in salita. Altra considerazione la costante emergenza tra le fila biancorosse, che sommata alle squalifiche che in questo periodo cominciano a scontarsi rendono ancor più difficile la gestione di questa ultima fase di campionato.

Contro le Piane il Casette ha tirato fuori il carattere delle ultime giornate e con grande caparbietà a centrato un meritato successo di fronte ad un pericoloso avversario.

L’immediato futuro non prevede momenti particolarmente tranquilli: a cavallo della Pasqua ci saranno New Generation prima e Olimpia poi. Squadre a caccia di punti scaccia play out e che venderanno sicuramente cara la pelle. L’appuntamento per sabato prossimo è a Ponzano di Fermo ore 15.00 contro quella squadra di mister Fratini che all’andata fece un sol boccone del Casette portandosi sul 3 a 0 dopo neanche un’ora di gioco.

 

Vai alle foto

 

CASETTE D’ETE               2

PIANE M.GIORGIO            1

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Mariani (70’ Tentella), Greci, Pirro, Moriconi, Castaldi, Malintoppi, Carinelli, Pacini (46’ Corvaro), Ruta, Rosati. A disp.: Romanelli, Forani, Muzi, Amaolo, Mariani D. All. Mora.

PIANE DI .M.GIORGIO: Meraviglia, Del Dotto, Pochini, Silenzi, De Simoni, Cesari (87’ Viozzi), Cesetti, Mancinelli, Parasecoli (83’ De Santis), Gallucci, Pieragostini. A disp.: Fortunati, Cesoni, Polimanti, Fetà. All. Baldassarri.

ARBITRO: Galosi della sez. di Ascoli Piceno.

RETI: 49’ Rosati (C), 76’ Pochini (P), 87’ Tentella (C).

NOTW: Espulso all’88’ Del Dotto.

 

CASETTE D’ETE – Le piogge battenti dei giorni precedenti concedono tregua dalla prima mattinata ed il forte sole consente il regolare svolgimento su un terreno di gioco in condizioni quasi ottimali per l’inizio gara.

Nel primo tempo batti e ribatti tra le difese contrapposte poi il Piane si fa più pungente con le incursioni di Cesetti. Al 17’ Parasecoli si inserisce  tra le maglie difensive e si presenta solo in area ma il suo forte diagonale dalla sinistra viene intercettato da Butteri con la punta delle dita deviando in calcio d’angolo. Dall’altra parte Carinelli e Mariani tentano l’assalto dalle fasce ma non ci sono tiri in porta.

L’inizio ripresa prende subito la via del Casette e al 49’ punizione da trenta metri di Rosati, palla forte ma centrale, Meraviglia para alla sua sinistra restando in piedi ma senza bloccare ed il rimbalzo che ne consegue inganna l’estremo difensore varcando la linea di porta ed il suo tentativo di rimediare è tardivo.

Al 63’ punizione centrale di Cesetti che impegna Butteri alla deviazione in tuffo sulla sua sinistra.

Al 76’ calcio piazzato di Gallucci dalla sinistra che mette palla a caduta in area piccola dove Pochini s’inserisce alla perfezione dalla destra e tocca a mezz’altezza quel poco che serve a spiazzare Butteri.

Al l’82’ tiro di Malintoppi dopo una bella azione in orizzontale al limite dell’area ma la palla esce alta.

All’86’ punizione sassata di Rosati dalla destra diretta verso il secondo palo: Meraviglia si distende ed intercetta con la palla che rimane in area piccola ma nessuno è lesto per il tocco vincente.

Un minuto dopo però, all’87’, Ruta salta due difensori e scocca un forte tiro dalla stessa posizione del precedente calcio piazzato, Meraviglia si oppone ancora ma questa volta si fa trovare pronto Tentella per il tap-in che vale i tre punti e il ritorno ai gol ufficiali dopo quasi tre anni di sfortunate vicissitudini .

All’89’ ulteriore emozione con Malintoppi il cui tiro dal limite viene involontariamente deviato da un difensore e rischia di beffare il proprio portiere con la palla che sfiora il palo ed esce in corner.

Al 91’ infine plateale atterramento in area di Rosati mentre caricava il tiro dalla destra ma con stupore generale di tutti il rigore veniva negato. 

 

04/03/08 - GIORNATA 23 - I COMPLIMENTI ALLA VIS , I PUNTI AL CASETTE

DSCF2331sito.jpg

 

04/03/08. Si dice che la fortuna aiuta gli audaci. Sabato scorso è stato proprio così. La Vis Porto Sant’Elpidio ha sicuramente mostrato i grossi limiti che l’hanno relegata nei bassifondi della classifica; ma un’altra cosa è venuta a galla contro il Casette: il fatto di tenere vivo l’orgoglio di crederci fino alla fine ed il piccolo premio di aver avuto l’occasione giusta per un giusto pareggio.

Dall’altra parte però il team di Mora a nostro avviso ha fatto anche di meglio non rubando nulla e costruendo una vittoria con tenacia e con grande sacrificio nei momenti più intensi perché sapeva di aver bisogno di continuità in questo momento difficile e pieno di infortuni.

Sabato prossimo tra le mura amiche, ore 15.00 arriva il Piane di M.Giorgio, una delle squadre rivelazione di questo torneo ma che ormai da tempo stà consolidando il proprio posto nelle alte sfere. Il Piane deve recuperare una gara con il Rapagnano e verrà al Brancadoro di sicuro per restare agganciata alla zona play off.

 

Vai alle foto

 

VIS P.S.ELPIDIO FALERIA       0

CASETTE D’ETE                      1

 

VIS P.S.ELPIDIO: Zenelli, Bracalente, Verdecchia, Rotili, Iualè, Natali (36’ Cattolica), Papale (80’ Renzi), Birilli, Bassarelli, D’Ascenzo, Gentili (60’ Cardarelli). All. Lepidi

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Carinelli, Pirro, Torretti (84’ Forani), Cataldi, Pacini A., Corvaro, (62’ Malintoppi), Rosati, Ruta, Mariani.  A disp.: Moriconi, Amaolo, Muzi, Pacini M.

Arbitro: Rapetti della sezione di San Benedetto del Tronto.

Rete: 15’ Pacini A..

 

PORTO SANT’ELPIDIO. Il forte vento che spazza la riviera adriatica e che costringe molte squadre della categoria al rinvio si abbatte anche al campo in sintetico Martellini in zona Faleriense ma è incisivo solo a tratti e la gara riesce a svolgersi regolarmente.

L’avvio è molto positivo per il Casette che fraseggiando palla a terra mette in difficoltà in più occasioni la retroguardia locale. Prima occasione con una punizione di Pacini che però esce alta sopra la traversa. Al 15’ è Pacini però ad insaccare il gol vittoria a due passi dalla linea di porta dopo una veloce azione in area con Ruta.

Intorno al 35’ si fanno sotto i padroni di casa con Birilli che lasciato solo a centro area calcia forte ma la palla esce di poco sopra la traversa. Al 36’ botta fortuita al naso per Natali in area ospite e il difensore è costretto ad uscire.

Nella ripresa riparte bene il Casette  come nel primo tempo ma i locali favoriti anche dal vento moltiplicano le loro energie alla ricerca del pareggio. In attacco D’Ascenzo, Cardarelli e Bassarelli danno sfogo a tutte le loro forze e mettono in serie difficoltà la difesa biancorossa in più occasioni. Ne scaturisce però un solo tiro in porta: Renzi aiutato da un favorevole rimpallo al limite lascia sul posto i diretti marcatori e scocca un preciso rasoterra in diagonale dalla sinistra: palo interno con Butteri battuto ma la palla che esce e i difensori che spazzano.  E’ l’immagine più chiara della sfortuna degli ultimi dieci minuti della Vis ma anche di quella fortuna che il Casette in questo campionato non ha mai avuto e che ad ogni minimo errore è stata sempre punita severamente dagli avversari. Dunque onori alla Vis ma punti al Casette che dopo 4 minuti di recupero può gioire ed esultare per una importante vittoria.

 

26/02/08 - GIORNATA 22 - GRANDI... CONTRO LE GRANDI

DSCF2289sito.jpg

 

Non interessava chi fosse l’avversario ma il Casette ha sfoderato una delle sue giornate migliori, pur con molti assenti, e ha raccolto bottino pieno per continuare un cammino passo passo che solo alla fine dirà cosa è stato meritato in questa stagione.

Dopo Maglianese e Campiglione anche la capolista paga pegno ad un Casette che si conferma “ammazza-grandi” ed è in queste circostanze che cresce il rammarico per una stagione davvero infausta e che invece avrebbe potuto riservare ben più belle soddisfazioni.

Purtroppo lassù davanti resistono, e meritatamente, altre squadre e nelle 8 gare rimaste non sarà semplice fargli perdere terreno a vantaggio delle inseguitrici.

La Settembrina vista a Casette non ha fatto capire di essere in crisi profonda ma non ha neanche brillato come faceva soprattutto nel girone di andata. E a tal proposito il vantaggio accumulato ed ora bruciato in poche settimane è segno di un calo normale per la categoria. Se qualcuno pensava a 30 vittorie su 30 e 0 sconfitte immaginava solo fantascienza.

Se ora il team di Veneranda riuscisse a fare qualche gol in più potrebbe restare dov’è. Anche perché il Campiglione ha già fatto un lungo inseguimento e non è facile continuare a farlo con tale ritmo.

Riguardo al Casette d’Ete, attualmente non può fare di più, non ci si può aspettare calcio-champagne a tutte le ore, l’obiettivo principale è fare più punti possibili.

Sabato prossimo con orario anticipato alle 14.00 delicata trasferta contro al Vis Porto S.Elpidio Faleria, che gioca sul nuovo impianto Martellini in erba sintetica adiacente allo stadio Ferranti. Solo il risultato positivo darebbe senso alla vittoria contro la Settembrina ma il team di mister Lepidi, al di là della precaria classifica può annoverare comunque elementi di spessore e buone qualità tali da mettere in guardia ogni squadra del girone.    

 

Vai alle foto

 

CASETTE D’ETE                1

SETTEMBRINA                    0

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Corvaro, Carinelli, Cataldi, Torretti, Pirro, Greci, Cappella (2’ Mariani, 83’ Malintoppi), Tentella (65’ Pacini A.), Ruta, Rosati. A disp.: Romanelli, Morioni, Muzi, Pacini M. All. Mora.

SETTEMBIRNA: Sagripanti, Calistro, Diomedi, Perticarini, Renzi (79’ Traini A.), Cimadamore, Pennente A. Vergari, Fabi M., Ferranti (59’ Bonifazi F.),   Natali. A disp.: Franchellucci, Fabi F.,  Romitelli, Bonifazi R. Pennente D. All. Veneranda.

ARBITRO: Virgulti di Ascoli Piceno.

RETI: 68’ Ruta.

 

CASETTE D’ETE. Nonostante la giornata freddina il sole attira un buon pubblico al Brancadoro per la sfida tra i padroni di casa e la capolista.

Passa appena un giro di lancette dal fischio iniziale dell’arbitro che Cappella, dopo aver saltato per colpire un pallone in stacco aereo, cade rovinosamente a terra appoggiando male la gamba destra e il ginocchio (con un rumore distintamente sentito da molti) cede inesorabilmente.

Così, nel girone di ritorno, dopo Bianconi, Malintoppi, Scoppa, Vallesi e Moriconi anche Cappella si aggiunge ad una lista di infortuni ormai troppo lunga e che non ha mai permesso a mister Mora di poter scegliere con tranquillità una formazione piuttosto che un’altra.

Passato il momentaneo spavento ed effettuata la sostituzione con Mariani si entra nel vivo della gara con la Settembrina efficace nei primi minuti con velocissime ripartente dettate da Ferranti e Fabi verso lo sguizzante Natali.

Al 15’ punizione di Corvaro dalla sinistra ma l’accorrente Ruta manca di un soffio la deviazione solo davanti a Sagripanti.

Risponde Natali al 17’ con un tiro rasoterra dalla destra ma Butteri respinge con sicurezza e Pirro, appostato nelle vicinanze spazza l’area.

Al 30’ Ruta dalla destra serve centralmente Rosati al limite dell’area dove quest’ultimo trova lo spazio giusto per sferrare un potente sinistro che Sagripanti vola a togliere dal sette alla sua sinistra deviando in calcio d’angolo.

Al 35’ svista clamorosa di Virgulti che non vede il colpo di mano di Renzi che con il braccio teso verso l’alto anticipa (“e sostituisce”) Sagripanti e respinge la palla verso la parte opposta evitando che la stessa finisca in calcio d’angolo.

Al 44’ Fabi potrebbe colpire sugli sviluppi di una mischia ma la sua posizione è troppo defilata sulla sinistra ed il suo tiro esce di molto alto sopra la traversa.

Nella ripresa parte meglio il Casette che conquista progressivamente campo. Al 67’ però Natali sfugge alle maglie difensive e prova il tiro ma la palla esce sul fondo lontana dallo specchio.

Al 68’ i biancorossi credono nell’impresa e Ruta in pressione sulla difesa ospite costringe Sagripanti a non rischiare la presa su un pallonetto di Corvaro ma anche Renzi calcola male il tempo per arrivare ad appoggiare di testa al proprio compagno così lo stesso Ruta costringe Sagripanti ad un ripensamento e quindi ad un frettoloso rinvio ed insacca “di petto” con una traiettoria imparabile.

La gioia del vantaggio non influisce sul ritmo dei locali che continuano la loro gara tamponando la reazione ospite e cercando il raddoppio con insidiosi contropiedi dalle fasce.

Al 71’ traversone dalla sinistra di Pennente per Vergari che inquadra la porta e scaglia un potente tiro ma Butteri si oppone e devia in corner.

Nell’ultima parte gli ospiti non trovano il modo di sbrogliare la matassa mentre il Casette incamera punti preziosissimi.

 

20/02/08 - GIORNATA 21 - ARRIVA LA SETTEMBRINA

PICT0059 sito.jpg

20/02/08. Che l’anno sia quello storto lo si capisce da tante cose ma concedere 4 punti su 6 all’Azzurra Fermo con l’ausilio di due rigori quantomeno discutibili resta un fatto un po’ indigesto. Come detto più volte la classifica rispecchia abbastanza fedelmente le prestazioni fin qui avute dalla squadra e la elevata qualità arbitrale di quest’anno non ha influito poi moltissimo. Fanno eccezione la gare con l’Azzurra Fermo che all’andata strappò il pareggio all’ultimo minuto con un rigore visto solo dall’arbitro e al ritorno, sabato scorso, la storia si è ripetuta all’87 con il presunto fallo di mani di Pirro in area (girato di spalle con la faccia rivolta verso il portiere, il braccio aderente al corpo e la palla che lo colpisce nella parte compresa tra la spalla e l’avambraccio: avrebbe forse dovuto sparire?).

Ottima squadra l’Azzurra non c’è dubbio, ha fatto la sua gara decisa e ad alto ritmo soprattutto nella prima parte ma ha fatto anche un solo tiro in porta contro un Casette falcidiato dagli infortuni già dopo mezz’ora di partita. A tal propositiva detto che chi è rimasto in campo fino alla fine di è dato sicuramente da fare e in non poche occasioni ha creato più di un grattacapo dalle parti di Pasquarè.

Sabato prossimo è di scena il big match con la capolista Settembrina. Alle ore 15.00 prenderanno il via le ostilità contro la corazzata di mister Veneranda che in 21 gare ha raggranellato ben 44 punti e ha conosciuto la parola sconfitta una sola volta. Sulla carta un impegno proibitivo se si considera anche il momento negativo da cui arrivano i gialloverdi (due punti nelle ultime tre gare). Nelle fila ospiti da qualche turno è presente anche l’ex Bonifazi, giocatore di qualità che tanto fece con il Casette dal 1997 al 2001. 

 

Vai alle foto e ai video

 

AZZURRA FERMO: Pasquarè, Agostani, Saccoccia, Fratini, Paccapelo S, Paccapelo A. Marzoni (70’ Piunti), Conti, Massicci, Balestrini (70’ Mentili), Messineo, (55’ Zamponi). All. Del Gatto.

CASETTE D’ETE: Butteri, Pirro, Corvaro (80’ Forani), Vallesi (35’ Pacini A.) Moriconi (34’ Mariani), Cataldi, Greci, Rosati, Tentella, Ruta, Carinelli. A disp.: Romanelli, Amaolo, Vesprini, Gironelli. All. Mora.

ARBITRO: Gasparrini della sez. di San Benedetto del Tronto.

RETE: 87’ Paccapelo Stefano su rigore.

 

FERMO. Inizio gara di studio con continui rinvii dei portieri. Alla mezz’ora il maggiore pressing ospite costringe Moriconi e Vallesi ad interventi di recupero che gli costano l’uscita dal campo. Paradossalmente i locali rallentano e la gara torna in equilibrio con buone giocate da una parte e dall’altra ma senza sussulti in area.

Nella ripresa è il Casette tentare l’affondo ma la difesa sventa la diverse incursioni di Carinelli e Ruta. Poi è di nuovo la volta dei locali. Al 70’ tiro ravvicinato dell’Azzura in area piccola ma Butteri con superbo scatto di reni toglie la palla dall’angolino basso alla sua destra.

Al 75’ punizione di Rosati che costringe Pasquarè al tuffo sulla destra ma non trattiene: l’accorrente Mariani con il portiere a terra inquadra la porta ma il suo forte tiro è basso e l’estremo difensore blocca a fil di palo.

All’87’ un giocatore dell’Azzurra, appostato al limite dell’area, carica il destro ma sulla traiettoria si oppongono Cataldi e Pirro che senza saltare si girano di schiena anche per il fatto della distanza ravvicinata; la palla colpisce Pirro sotto la spalla e l’arbitro assegna il rigore, non solo tra l’incredulità ospite ma anche di quella degli avversari che a fine gara ammetteranno la svista.

Purtroppo però la decisione è presa e dal dischetto Stefano Paccapelo insacca pur colpendo la traversa interna.

 

12/02/08 - GIORNATA 20 - DOPPIO PASSO

DSCF2100sito.jpg

 

Non ci sono significati particolari nella seconda vittoria consecutiva del Casette tranne il fatto c’era da recuperare una stagione partita male recuperando almeno i punti delle brutte sconfitte casalinghe degli ultimi tempi.

Per quanto riguarda la classifica ovviamente si è trattato di una bella boccata d’aria buona ma la zona di centro classifica resta ancora una palude pericolosamente a rischio e continuamente piena di sabbie mobili.

Purtroppo per il Casette non sarà facile mantenere il trend di punti di questo ultimo periodo in quanto già nei prossimi 15 giorni dovrà vedersela prima con l’Azzurra Fermo e poi con la capolista Settembrina, belva ferita dal Campiglione che gli ha tolto l’imbattibilità stagionale.

 

Vai alle foto

 

CASETTE D’ETE                1

A.GROTTAZZOLINA                  0

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Carinelli, Vallesi, Cataldi, Moriconi, Corvaro (63’ Tentella), Mariani (62’ Cappella), Torretti, Ruta, Rosati. A disp.:Romanelli, Pirro, Pacini, Gironelli, Forani. All. Mora.

AUDACE GROTTAZ.: Mazzoni, Traini, Ferretti (69’ Chiurchiù), Marzetti, Ceteroni, Tiburzi Gianni  (86’ Luciani), Del Moro, Manzetti, Cecchi, Pedroni, Bojan (55’ Moretti). A disp.: Micheli, Bartolomei, Tiburzi Giordano, Bonifazi.  All. Traini.

ARBITRO: Zippilli di Ascoli Piceno.

RETI: 15’ Corvaro.

NOTE: Espulso Cappella al 64’ e Traini al 71’.

 

CASETTE D’ETE – Giornata serena ma vento freddo per una vittoria voluta e ottenuta contro una Audace mai doma. Il gioco ospite non incanta ma per tutta la gara è efficace e pungente con lanci lunghi per le punte che in qualche modo cercano varchi nella difesa locale. Il Casette parte un po’ impacciato, soprattutto nella prima parte, ma quando prova a ragionare sono guai per la retroguardia dell’Audace.

Il gol decisivo però arriva presto: Rosati batte una velenosa punizione dai trenta metri, Mazzoni ha lo scatto di reni per tuffarsi sulla sua sinistra e deviare la palla diretta all’angolio basso ma il tiro è forte e rimpalla  a mezz’altezza in zona defilata sulla destra dove Corvaro coordina il tiro al volo e batte a rete.

Al 34’ mischia in area con Carinelli che calcia dalla sinistra ma la palla è facile preda di Mazzoni.

Al 38’ risponde Ceteroni con un pericoloso colpo di testa di Ceteroni ma esce fuori.

Al 39’ ci prova Mariani con un tiro da fuori ma Mazzoni blocca facile.

Al 44’ occasione con Mariani  riceve palla dal limite e con il portiere in uscita il suo tiro s’impenna in un beffardo pallonetto che colpisce la traversa e torna in campo.

Al 61’ pericolo per Butteri che prima deve intervenire di pugno su Cecchi e poi un difensore gli evita l’intervento su Pedroni  che va la tiro dal limite poco dopo.

Al 64’ intervento falloso, ma non cattivo di Cappella, che non riesce a cogliere la palla, vicino alla linea laterale di centrocampo sulla sinistra e viene espulso a pochi minuti dal suo ingresso in campo. Decisione severa ma che da regolamento ci può stare.

La parità in campo torna però al 71’ quando Traini, da ultimo uomo ferma vistosamente con la mano un pallonetto per Ruta diretto in porta. Cartellino rosso anche per l’Audace.

Decisione più discutibile al 76’ quando l’arbitro assegna un rigore a dir poco generoso per una presunta spinta di Moriconi su un attaccante ospite. Sul dischetto si porta Ceteroni ma il suo debole tiro è centrale e rasoterra e Butteri blocca a terra con facilità.

 

 

28/01/08 - GIORNATA 19 - GOOAL!!!

19sitook.jpg

 

28/01/08. Una bella partita, un momento particolare da affrontare positivamente per risollevare una classifica carente e un premio al gioco espresso in questa prima parte del girone di ritorno. Questa la sintesi racchiusa nella vittoria contro la Palmense. Il Casette come un pugile veterano ha aspettato e si è difeso bene per poi colpire e sferrare il ko vincente e meritato all’avversario.

Sabato prossimo il campionato si fermerà e verranno disputate le gare rinviate per neve circa un mese fa così da poter delineare la classifica aggiornata.

Il 9 febbraio al Brancadoro sarà ospite l’Audace Grottazzolina e solo allora si potrà capire se la parola continuità potrà entrare a far parte almeno in questa ultima fase del campionato, del vocabolario del Casette.

 

Vai alle Foto e ai Video

 

PALMENSE             0

CASETTE D’ETE   2

 

PALMENSE: Scatasta, Marcoaldi, Acciarri, Marziali, Santini, Nicolai, Virgili, Properzi, Calcinaro, Teodori, Ceteroni (58’Cochetti). All. Cannella.

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Carinelli, Vallesi, Moriconi, Cataldi, Mariani, Torretti, Tentella (78’ Pacini), Rosati, Cappella (69’ Cappella). A disp.: Romanelli, Forani. All. Mora.

ARBITRO: Ait Bonang della sezione di Fermo

RETI: 55’ Mariani, 63’ Rosati.

 

MARINA PALMENSE. Giornata quasi primaverile presso l’impianto fermano a ridosso della costa adriatica.  Il sole sembra dare slancio iniziale alla squadra di mister Cannella che parte a testa bassa e con grande determinazione pressa sin dalle prime battute il Casette. Prima Ceteroni e poi Santini provano il tiro da lontano ma Butteri non corre pericoli e le azioni terminano sul fondo. Gli ospiti non corrono pericoli significativi ed anzi reagiscono con buone trame create a centrocampo dove Vallesi viene affiancato da Torretti, di nuovo titolare dopo quasi due anni di lontananza e che insieme a Tentella e Mariani risulterà il migliore in campo. Al 35’ ci prova Virgili da calcio piazzato da trenta metri ma il tiro è alto.

Nella ripresa il copione cambia radicalmente ed Casette prende in mano il pallino del gioco. Al 55’ la pressione di Mariani in area lo porta ad intercettare palla  sulla destra e pur contrastato al momento del tiro riesce a mettere in rete l’1 a 0.

La Palmense accusa il colpo e prova qualche nuovo innesto in avanti ma è il Casette a dominare in lungo e largo. Al 63’ Tentella riconquista con caparbietà un’ottima palla vicino alla linea di fondo locale sulla sinistra e riesce a servire l’accorrente Rosati il quale disorienta il diretto avversario con una finta e trafigge Scatasta con una imparabile sassata di destro.

I locali provano a reagire con lanci in profondià ma per Butteri si tratta solo di normale amministrazione.

Al 67’ mischia in area locale con palla che arriva a Vallesi appostato appena fuori dal limite: potrebbe essere il facile 3 a 0 ma il suo forte destro viene bloccato in tuffo da Scatasta. Nell’ultima parte di gara la Palmense tenta il recupero infoltendo la parte offensiva ma ne ottiene l’effetto contrario con un tiro al bersaglio continuo nei pressi del proprio portiere. Al 68’ invece è Cappella ad avere l’occasione giusta (foto) ma, completamente solo sulla sinistra, tarda troppo la conclusione e il suo tiro viene deviato da un difensore quel poco che basta per non centrare lo specchio della porta. Al 74’ i locali potrebbero riaprire la gara con un tiro ravvicinato in area piccola: Butteri riesce a deviare senza frenare la corsa della palla che si alza a mezz’altezza verso il possibile gol ma è l’onnipresente Mariani a spazzare davanti alla linea di porta. All’88’ Pacini supera il diretto marcatore sulla sinistra ma solo davanti a Scatasta calcia clamorosamente fuori. Due minuti dopo azione fotocopia sulla destra (foto) e stesso incredibile esito. 

 

20/01/08 - GIORNATA 18 - GLI SPECIALIZZATI

DSCF2272sito.jpg

 

20/01/08. Solita amarezza, solite parole nell’ennesimo dopo gara finito male. Soprattutto tra le mura amiche dove ormai le sconfitte stagionali sono già arrivate a tre. Casette diventa così suo malgrado terra di conquista e specializzata nel rilancio di squadre che non navigano in buone acque di classifica. Ma a tal proposito deve essere evidenziato il comportamento negativo degli ospiti, i quali, come all’andata, pur vincendo meritatamente anche per ammissione dei locali, hanno cercato in tutti i modi di innescare la rissa a fine gara invece di festeggiare i legittimi tre punti. Rimangono ora 12 partite per raccogliere almeno una ventina di punti per non trasformare in panico una situazione poco favorevole.

 

Vai alle Foto e ai Video

 

CASETTE D’ETE                0

DUE EMME                        1

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Corvaro, Carinelli, Moriconi (55’ Rosati), Vallesi, Pirro, Malintoppi (75’ Cappella), Cataldi, Tentella, Ruta, Mariani (60’ Pacini). A disp.: Romanelli, Torretti, Scoppa. All. Mora.

DUE EMME: Rossi S., Rossi W. Porfiri, Ceresani (61’ Tirabasso), Metaj, Cortigiani, Nori, Dezi (90’ Castrica), Cintio (19’ Morresi), Silenzi, Tarquini.  A disp. Procaccini, Antinori, Morichetti, Smuccia. All. Bernetti.

ARBITRO: De Vivo di Macerata.

RETI: 53’ autogol di Corvaro.

 

CASETTE D’ETE –  La prima sconfitta del 2008 coincide con una brutta prestazione del Casette ed una pessima direzione di gara del signor De Vivo che lascia correre falli ed episodi dubbi in modo troppo accentuato.

Al 15’ un difensore della Due Emme ferma un tiro di Mariani in area con la mano aperta ma l’arbitro lascia correre inspiegabilmente.

Gli ospiti sono meglio organizzati e reattivi in mezzo ala campo e il primo tiro è di Cintio che al 17’, defilato sulla sinistra, prova il tiro da venticinque metri ma la palla scheggia solo la traversa.

Al 25’ Tentella ha la palla buona a centro area per il pareggio ma cicca il tiro e consente alla difesa di liberare.

Al 33’ prova a rispondere Ruta con un tiro dalla sinistra ma il suo pallonetto esce poco sopra il legno.

Al 1’ st colpo di testa di Vallesi su punizione di Mariani: palla alta sopra la porta.

All’8’ st liscio difensivo che consente a Tarquini di entrare in area sulla destra e scoccare un debole tiro rasoterra indirizzato verso il secondo palo ma Butteri viene freddato da Corvaro che lo anticipa con la punta del piede e devia imparabilmente la traiettoria.

Al 24’ st Silenzi prova il tiro a volo dalla sinistra ma la palla esce di poco sopra la traversa.

14/01/08 - Messaggio di cordoglio

14/01/08 - Il presidente e la A.S.D.Casette d'Ete 1968 Calcio formulano le più sentite condoglianze alla famiglia Diomedi per la scomparsa del caro Giuliano, uomo di sport nonchè amico e prezioso ex-collaboratore di questa società sportiva.

14/01/08 - GIORNATA 17 - BELLE ILLUSIONI

DSCF2267sito.jpg

 

14/01/08. Inutile rimarcare ancora una volta l’enorme mole gioco e le clamorose palle gol fallite contro un Servigliano davvero piccino ma purtroppo i gol che contano sono solo quelli realizzati e non quelli immaginari.

E così siamo qui ancora una volta a rigirare i pollici e a fare la conta dei se e dei ma. E’ un’annata così, molto più di tante altre. L’importante a questo punto è continuare con l’idea che per vincere una partita servono almeno venti tiri in porta dei quali 2 o 3 vadano positivamente a segno.

Il Servigliano, in virtù delle due gare da recuperare (causa neve) sperava almeno nel punticino e con una gara un pò troppo maschia (distorsione alla caviglia per Rosati, stiramento legamenti per Bianconi e contusione al ginocchio per Vallesi, per citare solo i più malconci) ed un solo tiro in porta ci è riuscito perfettamente.

Per il Casette invece basta immaginare il primo tempo di Rapagnano raddoppiato per due e aggiungendovi due traverse e almeno un rigore solare non concesso. Ma come dicevamo  non è stata raggiunta la quantità minima delle venti occasioni e quindi….

Sabato prossimo il Casette giocherà di nuovo tra le mura amiche e l’ospite di turno questa volta sarà l’agguerrito Due Emme squadra di buon livello che è reduce da una sconfitta e che all’andata fece sua la posta in palio con un rotondo 2 a 0 nei minuti finali.

 

Vai alle Foto e ai Video

 

CASETTE D’ETE                1

SERVIGLIANO                  1

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Carinelli, Pirro, Vallesi, Cataldi, Mariani (75’ Pacini Andrea), Bianconi (35’ Corvaro), Tentella, Ruta, Rosati (65’ Malintoppi). A disp.: Romanelli, Torretti, Cappella, Moriconi. All. Mora.

SERVIGLIANO: Antolini, Eusebi, Giarelli, Marignani, Totò, Pasquali Daniele, Berdini, Sacchini, Pasquali Cristiano (73’ Sirocchi), Silenzi (78’ Morganti), Ungaro. A disp. Malloni, Frollà, Bertazzo, Angeletti, Tentella. All. Polini.

ARBITRO: Ricci di S. Benedetto.

RETI: 76’ Pacini Andrea 81’ Morganti.

NOTE: Al 70’ espulso Pasquali Daniele.

 

CASETTE D’ETE. E’ un casette formato super quello che prende il via alla 17^ giornata. Butteri non toccherà palla fino al 60’. Ma andiamo con ordine. All’11’ volata di Tentella sulla destra ed appena entrato in area crossa per la parte opposta dove Mariani ha il tempo di controllare  e sparare in porta una gran botta di collo pieno ma Antolini devia con i pugni.

Al 14’ palla di Rosati per Tentella che dal lunotto si gira al volo e spara a mezz’altezza ma la sfera esce a fil di palo.

Al 20’ Mariani s’infila tra le maglie avversarie e in area, zona dischetto, viene agganciato al momento del tiro in porta ma per l’arbitro si tratta di episodio involontario.

Passa appena un minuto e Tentella prova la deviazione di testa in rete su punizione di Rosati ma la palla esce sopra la traversa.

Al 26’ discesa di Carinelli sulla sinistra e tiro ad effetto in porta che Antolini riesce a deviare con la punta delle dita sul palo opposto per poi tornare in campo

Al 32’ tocca ancora a Mariani che dalla destra riesce ad effettuare un buon traversone per Tentella che pur calciando debolmente sfiora ancora il palo.

Nella ripresa c’è subito una accelerazione ospite ma ne scaturisce un tiro fuori dallo specchio della porta.

Al 16’st sugli sviluppi di una mischia Vallesi, prova il pallonetto spalle alla porta ma il pallone esce poco dietro la traversa.

Al 30’st sugli sviluppi di una punizione e dopo un tiro respinto dalla difesa a Malintoppi, è Pacini, entrato da 30 secondi, a sferrare una bordata dalla destra che scheggia il palo e dopo un rimpallo sul portiere entra in rete per il momentaneo vantaggio.

Al 36’ st però il patatrac che nessuno avrebbe mai immaginato parte di piedi di Corvaro che disimpegna maldestramente una palla a centrocampo e Ungaro, che non si fa sfuggire l’occasione, intercetta e dopo aver saltato due avversari riesce a servire sulla destra l’accorrente Morganti che, appena entrato proprio come Pacini, controlla alla perfezione e solitario davanti a Butteri insacca.

La mazzata è grossa e il Casette prova a riprende la marcia di prima ma la difesa ospite si chiude a riccio. Al 40’ è Malintoppi ad essere falciato platealmente da dietro ma tra le proteste generali ancora nulla di fatto per l’arbitro.

Al 42’ viene concessa una punizione indiretta all’interno dell’area: tocco di Vallesi per Carinelli ma la palla s’infrange sulla barriera. L’assedio degli ultimi minuti non porta note positive e finisce 1 a 1.

 

07/01/08 - GIORNATA 16 - BEFANA AVARA

DSCF2252 sito.jpg 

07/01/08. E' solo il risultato che in questa prima giornata di ritorno lascia fortemente l'amaro in bocca al Casette d'Ete. Purtroppo infatti, come capitato anche in altre occasioni le diverse palle gol non sono state concretizzate a dovere ed alla fine ne è scaturito un pareggio strettino. Forse i biancorossi di Mora hanno giocato anche meglio della gara disputata 15 giorni prima contro il Campiglione soprattutto nel primo tempo ma la sorte ha previsto altre strade che non quelle della vittoria.

Nell'altra sponda il Rapagnano ha finalizzato il 50% dei propri tiri in porta e gli è andata bene legittimando senza rubar niente il risultato a occhiali.

Viene da sorridere a tal proposito guardando l'inizio d'anno della Settembrina che, oltre a giocare discretamente, al contrario del Casette finalizza al massimo ogni pallone che tocca anche in assenza dei suoi goleador e la vittoria stentata in quel di Porto San Giorgio ha confermato la discesa spianata verso la via del trionfo finale.

Il tour de force di inizio gennaio proseguirà sabato prossimo con la partita casalinga contro il Servigliano reduce da una importante vittoria casalinga contro il Piane di M.Giorgio e che deve recuperare una gara proprio contro il Rapagnano.

 

Vai alle foto e al video

 

RAPAGNANO           1

CASETTE D'ETE       1

 

RAPAGNANO: Pagliuca, Gentili, Spaccapaniccia, Galletti, Seghetti, Dell'Arciprete, Bagalini, Regolo (46' Forò, 76' Chiarini), Pistolesi, Barbera, (54' Tulli), Rugginelli. All. Forò.

CASETTE D'ETE: Butteri, Mariani (87' Malintoppi), Carinelli, Cataldi, Vallesi, Pirro (65' Bianconi), Greci, Rosati, Tentella, Pacini, (74' Cappella), Ruta. A disp.: Romanelli, Torretti, Corvaro, Forani) All. Mora.

 

ARBITRO: Binni della sez. di San Benedetto del Tronto

RETI: 25' Ruta, 80' Tulli.

 

RAPAGNANO. Al comunale di Rapagnano riparte il 2008 calcistico di due buone formazioni del girone G con i locali a secco di partite ufficiali da tre settimane a causa dei rinvii per maltempo nel mese di dicembre.

Il Casette invece dopo un periodo molto buio prosegue la sua striscia positiva ben avviata nell'ultima giornata di andata con la vittoria a Campiglione.

Sono infatti gli ospiti a dettare legge per tutto il primo tempo. Al 16' Mariani prova il tiro da fuori area ma la palla esce alta. Al 25' azione da cineteca con Mariani che intercetta di testa in mezzo a due avversari un passaggio aereo da centrocampo e prolunga per l'accorrente Ruta che anticipa il diretto marcatore sulla destra colpendo con l'esterno destro una palla che con effetto a girare aggira Pagliuca in tuffo e s'insacca a fil di palo dalla parte opposta.

Il Rapagnano prova a reagire ma il tutto si traduce in due contropiedi di Barbera e Pistolesi che si vedono fermare le proprie iniziative ancora prima di entrare in area.

Al 35' Tentella si destreggia bene in mezzo alla difesa locale e da posizione centrale appena fuori area riesce a scagliare un potente destro verso lo specchio della porta: Pagliuca si supera e vola a deviare sopra la traversa.

Al 40' ci prova Vallesi con una punizione da 25 metri ma la sua sassata si stampa sulla traversa e rientra in campo consentendo alla difesa di allontanare l'ennesimo pericolo.

Ad inizio ripresa azione lampo ancora del Casette con Pagliuca che si oppone a Mariani.

Il Rapagnano si scuote e con l'innesto di forze fresche e lo schieramento di tre punte tenta il pressing alto constringendo il Casette ad arretrare per almeno una ventina di minuti.

Al 74' il guizzante Tulli scheggia la traversa. All'81' punizione dalla destra di Rugginelli, la palla rasoterra cambia traiettoria dopo aver colpito la barriera e Tulli brucia tutti in area e si presenta al tiro solo dvanti a Butteri che compre lo specchio ma il gol è inevitabile.

Il Rapagnano si accontenta e tira subito i remi in barca riproponendo la reazione ospite.

All'87' Ruta s'invola sulla destra e tira ma la difesa respinge.

All'89' ancora Ruta crea scompiglio, questa volta sulla sinistra dove, entrato in area piccola, scavalca il portiere in uscita con un chirurgico pallonetto diretto a rete ma sulla linea di porta un difensore nega il gol vittoria.

 

30/12/08 - BUON 2008 A TUTTI

 

tor3unito.jpg

 

Si è concluso sabato scorso con la gara amichevole contro la Torrese Calcio (formazione militante nel girone B di Promozione) l'anno 2007 del Casette. la gara è finita 1 a 0 per i locali con gol di Ruta nel secondo tempo ma è stato buono il test di tutta la squadra che riprenderà ad inizio 2008 la fase di preparazione in vista del match contro il Rapagnano: trasferta impegnativa contro una delle squadre più in forma del campionato.

Vai alle foto 

La A.S.D. Casette d'Ete 1968 Calcio augura a tutti un felice 2008.  

21/11/07 - Messaggio di cordoglio

21/11/07 : La A.S.D. Casette d'Ete 1968 si unisce all'immenso dolore che ha colpito la famiglia Longo e la A.S.D. Montecosaro per l'improvvisa scomparsa del piccolo Gianluca, vittima di un tragico incidente stradale.

25/12/08 - 15^ GIORNATA - NATALE SERENO... E POI...

DSCF2235sito.jpg

 

Una vittoria di belle speranze e di tanto morale. Questa la sintesi dei tre punti conquistati dal Casette a Campiglione contro una delle squadre più attrezzate del torneo.

La classifica, come detto in precedenza, può aspettare anche perché i giochi sono ancora tutti aperti ed almeno fino a marzo può succedere tutto e i contrario di tutto soprattutto se si guarda a questo ultimo periodo dove le piccoline stanno tirando fuori gli artigli e le cosiddette grandi sono ancora in fase di rodaggio.

Il Casette comunque pur arrivando da un periodo difficile, è riuscito a chiudere il 2007 con tanti buoni propositi ed incoraggianti auspici. A Campiglione è tornato il bel gioco e  con esso anche i gol, così per il girone di ritorno ci si attendono conferme anche sotto questo punto di vista dato che l’organico è ormai ben amalgamato e dopo infortuni e formazioni sempre rimediate all’ultimo secondo si potrebbe cominciare programmare una seconda parte di campionato più concreta e meno amara. Si ripartirà il 5 Gennaio con la partita in trasferta a domicilio del Rapagnano e nel frattempo si coglie l’occasione per formulare i più sinceri auguri di Buon Natale e Buon Anno a tutti gli sportivi.

 

Vai alle foto

 

CAMPIGLIONE        1

CASETTE D’ETE    2

 

CAMPIGLIONE: Pomioli, Nasini, Menconi, Campanari, Sollini, Paolini, Lanciotti, (59’ Roccafoglie), Graziosi, Cacchiarelli, (72’ Fagiani), Mezzabotta (Mercanti), Lucci, All. Bagalini.

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Corvaro, Pirro, Cataldi, Vallesi, Mariani (75’ Ruta), Bianconi, Tentella (79’Malintoppi), Rosati (86’ Pacini A.), Carinelli. A disp: Ferretti, Scoppa, Cappella, Forani. All. Mora.

 

ARBITRO: Damiani della sez. di Ascoli Piceno

RETI: 15’ Lanciotti, 20’ Corvaro, 90’ Ruta.

 

CAMPIGLIONE. Bella partita al San Claudio di Campiglione di Fermo dove due squadre arcigne e ben messe in campo si danno battaglia con rispetto sin dai primi minuti.

La prima fase è di studio con il Casette che tiene meglio palla ma il Campiglione è più lesto nell’approfittare di ogni minimo errore dell’avversario e al 13’ Lanciotti, complice anche i difettosi rimbalzi della palla che ingannano la difesa ospite,  si presenta solo davanti a Butteri sulla destra ma il portiere devia in corner con un ottimo intervento Due minuti dopo però sugli sviluppi di una punizione a favore del Casette è ancora il Campiglione che ne approfitta riuscendo a servire Lanciotti in contropiede: Butteri tenta l’uscita ma l’attaccante giallonero, aiutato da un  corto rimbalzo a lui favorevole controlla palla dal limite dell’area e quasi spalle alla porta scavalca il portiere ospite con un preciso tiro-pallonetto che s’insacca a porta vuota.

Il Casette prova a non accusare troppo il colpo e ci riesce con una serie di azioni continuate sulla trequarti locale e al 20’ dopo una bella azione di Carinelli sulla sinistra, la palla, con un traversone di Mariani, che taglia tutta l’area, arriva dalla parte opposta dove Corvaro si inserisce alla perfezione davanti a Pomioli e lo trafigge con un forte destro.

Il pareggio è ben meritato e il Campiglione rallenta un po’ il ritmo propiziando una leggera supremazia ospite. Al 31’ Rosati prova l’assalto solitario partendo dalla propria area e seminando avversari a ripetizione ma viene fermato fallosamente prima del suo ingresso in zone pericolose. Al 37’ Tentella si incunea bene tra due avversari sulla parte destra dell’area riuscendo a scoccare un potente tiro ma Pomioli para in due tempi. 

Nella prima parte della ripresa la gara è ben giocata da entrambe le squadre senza creare però grosse occasioni. Poi iniziano i cambi tattici e di giocatori per entrambi le formazioni. Nell’ultimo quarto però i locali calano vistosamente e le loro azioni in avanti si affievoliscono visibilmente mentre il trio Pacini, Malintoppi, Ruta costringe il Bagalini team agli straordinari in difesa . All’82’ Malintoppi prova il tiro al volo dalla sinistra ma a la palla esce sopra la traversa; all’88’ ancora Malintoppi, tra le proteste locali per un presunto fallo di mano a centrocampo, si inserisce centralmente in area e invece di servire Ruta solissimo sulla destra prova il tiro ma viene fermato fallosamente al limite dell’area. Sugli sviluppi della punizione, intercettata dalla barriera, la palla arriva a Pacini lasciato a colpire indisturbato di testa sulla sinistra davanti a Pomoli il quale però respinge in tuffo sulla linea ma non può nulla sull’accorrente Ruta che insacca a due passi dal palo opposto: è il 90’.

Il Campiglione perde lucidità e un minuto dopo il Casette potrebbe fare tris con Pacini lanciato sulla fascia sinistra ma viene atterrato con una scivolata da tergo che costringe Damiani alla giusta espulsione del giocatore locale e alla conseguente espulsione di un altro giocatore per reiterate proteste. Al 95’ finiscono le ostilità dopo una bellissima gara dove il pareggio avrebbe premiato la solidità del Campiglione ma il Casette, non ha rubato nulla soprattutto in virtù del pressing e delle migliori trame di gioco effettuati nella ripresa.  

19/12/08 - GIORNATA 14 - CADE NEVE BIANCA MA LA CRISI E' NERA

 

DSCF2196sito.jpg

19/12/07. Ora ci siamo davvero. La carenza di risultati e le prestazioni altalenanti, prevalentemente tendenti al negativo hanno di fatto sancito una crisi abbastanza marcata.

Società e mister hanno le loro colpe? E’ indubbio! Ma la squadra non è da meno e la prestazione abulica contro l’ultima della classe Firmum ne è stata la perfetta cartina la tornasole. La squadra è stata posta, per intero, sotto esame dalla società, allenatore compreso, ed i relativi provvedimenti adottati sono stati per ora il primo segnale ufficiale di delusione espressa dal presidente Corradini. La pazienza è dunque arrivata la suo limite in casa biancorossa ma allo stesso modo la fiducia è stata riconfermata per l’immediato futuro su tutto il gruppo quale dimostrazione che le cause della disfatta attuale sono parte di un momento negativo in generale. La classifica dunque passa in secondo piano ed ora restano 16 gare per dimostrare almeno la propria dignità. A partire dalle prime cinque previste Campiglione (prima della sosta natalizia), poi Rapagnano, Due Emme, Servigliano e Palmense: un quintetto da brividi che potrebbe dare sentenze più o meno definitive.

 

Vai alle foto

 

CASETTE D’ETE                0

FIRMUM                                  1

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Cappella, Carinelli, Cataldi, Vallesi (65’ Scoppa), Pirro, Malintoppi, Corvaro, Pacini (55’ Ruta), Rosati, Mariani (74’ Bianconi). A disp.: Romanelli, Forani, Vesprini, Amaolo. All. Mora.

FIRMUM: Cerquozzi, Gliottone, Marrozzini, Cugnigni, Bibini, Capancioni M., Illuminati (76’ Fancello), Quondamatteo, Spurio, Fagiani, Di Ruscio. A Disp.: Bentivoglio, Budel, Cicconi, Torresi, Capancioni L., Malaspina Giampaolo. All. Malaspina Giampaolo.

ARBITRO: Cannella della sezione di Ascoli Piceno.

RETI: 36’ Cugnigni.

 

CASETTE D’ETE – In un clima gelido e con un primo tempo spesso imperversato da fitte nevicate ha luogo la disfatta casalinga del Casette. Al 2’ però ci sarebbero i presupposti per vedere un’altra partita, con una buona occasione che capita sui piedi di Malintoppi il quale supera in area Cerquozzi con un pallonetto ma Di Ruscio in extremis salva davanti alla linea di porta.

Al 27’ Mariani prova deviare in rete un traversone ma il portiere lo anticipa di un soffio.

Al 36’ gli ospiti avanzano centralmente con Spurio che a sua volta serve Cugnigni defilato sulla destra. Accelerazione in area e diagonale preciso che trafigge Butteri.

Il Casette accusa pesantemente il colpo e 2 minuti dopo lo stesso Butteri salva su Spurio che entrato in area dalla destra spara verso un forte tiro diretto all’incrocio.

L’intervallo non porta consiglio a nessuna delle due squadre ma mentre la Firmum si organizza nella difesa del risultato, il Casette alza il polverone della confusione con azioni che si perdono in area ospite con mezzi tiri e calci piazzati mal gestiti. All’89 Malintoppi non centra il bersaglio a pochi passi dalla porta e al 93’ Ruta tira debolmente per un nulla di fatto.

Il Brancadoro diventa così terra di conquista anche per il fanalino di coda Firmum.

 

 

 

PICT0668sito.jpg

 

03/12/08 - 12^ GIORNATA - AVANTI... PASSO PASSO

CopiadiPICT0659 sito.jpg

 

SABATO PROSSIMO TRASFERTA ALLA CORVA.

03/12/07. Ci voleva proprio una bella boccata di ossigeno dopo un mesetto di apnea. I tre punti conquistati contro la Maglianese infatti riaccendono la linfa vitale che il Casette stenta ancora a dimostrare in pieno.

Bei segni di risveglio si erano visti a Porto San Giorgio contro una buona Olimpia ma nel match casalingo contro gli uomini di Garbuglia è cambiata anche la musica in chiave realizzativa dove almeno il 70% delle occasioni create è stato messo a segno.

Un bel passo in avanti in fatto di concretezza e che potrebbe giovare molto in chiave di fine girone di andata.

Grosso plauso a tutta squadra, nessuno escluso dove ognuno ha fatto il proprio dovere con almeno il 6 e mezzo in pagella più che meritato. Qualcosina in più per un ritrovato Vallesi, per uno scalpitante Cappella e per un sempre guizzante Mariani.

Sabato prossimo trasferta proibitiva contro la Pinturetta Falcor che dopo un buon avvio si trova ad annaspare in bassa classifica. La squadra della Corva, reduce da una settimana difficile con le dimissioni di mister Di Tommaso, oltre all’ex Badalini e al nuovo innesto Giacchetti in attacco, ora può contare anche sull’appena inaugurato campo in erba sintetica che, come per la Settembrina, potrebbe essere l’arma in più da sferrare contro gli avversari.

 

Vai alle foto

 

CASETTE D’ETE                4

MAGLIANESE                   1

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Carinelli, Cataldi, Vallesi, Pirro, Malintoppi, Rosati (49’ Scoppa), Mariani, Pacini A (64’ Corvaro), Cappella (75’ Bianconi). A disp.: Romanelli, Basso, Forani, Ruta. All. Mora.

MAGLIANESE: Anibaldi, Marinangeli, Mazzaferro, Bellabarba, Viozzi, Isidori, Anastasi G., Piergentili, Ciccarelli (81’ Moranti), Anastasi D., Vitali (65 Croceri). A. disp.: D’Alessio. All. Garbuglia.

ARBITRO: Della Posta di Ascoli Piceno.

RETI: 16’ Rosati (C), 23’ Malintoppi (C), 45’ Mariani (C), 80’ Vallesi (C), 83’ Marinangeli (M) .

 

CASETTE D’ETE – La prima palla gol è degli ospiti ma è solo il preludio ad un fuoco di paglia che si spegnerà dopo appena 45’. Al 2’ Anastasi D. si libera agilmente sulla destra, grazie al lavoro di un ottimo Ciccarelli e prova il diagonale insidioso ma esce di poco fuori dal palo.

Il Casette prende da subito le contromisure e al 16’ Rosati si porta alla battuta di un calcio piazzato da 25 metri: palla veloce e liftata che viene leggermente deviata dalla testa di un difensore ospite e s’insacca a mezz’altezza a fil di palo alle spalle di Anibaldi che prova inutilmente il tuffo plastico.

La Maglianese accusa il colpo mentre il Casette capisce che è il momento propizio per tirare fuori tutti gli artigli e già al 19’ Malintoppi entrato in area piccola dalla sinistra prova il tiro ma Anibaldi para di pugno.

Al 23’ calcio d’angolo dalla sinistra e questa volta Malintoppi appostato in area colpisce di testa mettendo a segno il 2 a 0 sul palo opposto.

Al 30’ altro corner, però dalla sinistra, ed il colpo di Cappella esce poco sopra la traversa.

Sul finire di tempo lo stesso Cappella è protagonista di una travolgente discesa sulla sinistra dove supera Vitali in velocità e riesce crossare dal fondo verso il palo più lontano dove l’accorrente Mariani chiude in gol la bellissima azione.

Nella ripresa cala un po’ il ritmo e la Maglianese non riesce a sbrogliare più di tanto la propria matassa. Al 19’ st il solito Anastasi D. cerca la conclusione vincente con un’altro calcio piazzato ma non è giornata e la palla esce alta sopra la traversa.

Al 35’ st contropiede di Corvaro sulla destra che gira palla con Scoppa il quale serve Vallesi sulla sinistra e dopo un batti e ribatti in area Vallesi insacca con un forte tiro a tu per tu con Anibaldi.

Sul 4 a 0, al 38’ st si vede l’unica sbavatura del Casette che su calcio piazzato ospite lascia Marinangeli solo davanti a Butteri,  concedendogli il gol della bandiera.

25/11/08 - 11^ GIORNATA - BUONE COSE E PARI GIUSTO

 PICT0558sito.jpg

 

25/11/07 Tutto sommato il pareggio di Porto San Giorgio ottenuto a domicilio della neo promossa Olimpia ci stà tutto, se non altro per la buona gara a livello tattico disputata da entrambe le formazioni e dalla grande correttezza vista in campo.

Le occasioni migliori sono capitate sui piedi del Casette nel primo tempo ma la superficiale precisione dei finalizzatori ha fatto registrare un nulla di fatto in area avversaria.

Va comunque detto che l’Olimpia ha perso tra le mura amiche soltanto nella seconda giornata ed è proprio per questo che il pari può essere considerato positivo.

Nelle quattro giornate rimaste prima del giro di boa però bisognerà raccogliere di più per tentare la risalita in una classifica che rimane cortissima, capolista esclusa ovviamente.

Sabato prossimo delicato match contro la vivace Maglianese attualmente sul terzo gradino del podio.

 

Vai alle foto

 

OLIMPIA P.S.G.       0

CASETTE D’ETE   0

 

OLIMPIA P.S.G.: Di Leonardo, Isidori (83' Urbani), Ciferri, Agostini, Scarfini, Rossetti (Gabaldi), Sagripanti (55' M. Perticari), Giugliano, Fierro, Iommi. All. Di Clemente

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Carinelli, Cataldi, Vallesi (55' Scoppa), Pirro, Malintoppi, Corvaro (46' Mariani), Rosati, Ruta, Pacini A.(63' Bianconi). A disp. Romanelli, Basso, Forani, Cappella. All. Mora.

Arbitro: Postacchini di San Benedetto.

 

PORTO SAN GIORGIO. Giornata calda rispetto alla media del periodo e la gara si accende subito sotto il segno della velocità con continui capovolgimenti di fronte soprattutto nel primo tempo.

I locali provano a sfruttare le veloci sovrapposizioni di Fierro e    sulla sinistra.

Al 15’ traversone dalla destra di Ruta che arriva a centro area dove Malintoppi solissimo invece di controllare con calma calcia al volo davanti a Di Leonardo e la palla esce.

Al 30’ Malintoppi vine servito in profondità sul filo del fuorigioco ma davanti aDi Leonardo in Uscita il suo tiro centra il portiere che respinge.

Al 40’ occasionissima per Pacini che sfonda sulla destra e s’invola verso la porta ospite ma con Di Leonardo in uscita spara forte ma colpisce male la palla che esce sopra l’incrocio.

Nella ripresa l’Olimpia appare più guardinga ed il Casette prova prendere maggior campo con buone azioni sulle fasce ma Di Leonardo si difende bene sui tiri di Rosati e Ruta. I locali nel finale inseriscono nuovi attaccanti per tentare il colpaccio ma al di là di un paio di contropiedi male sfruttati Butteri resta anche lui poco impegnato.

20/11/08 - 10^ GIORNATA - NO! NON CI SIAMO

DSCF2179sito.jpg

 

Poteva essere il sabato del riscatto, della ripartenza, soprattutto dopo i recenti rallentamenti della capolista ed invece punto e a capo.

Il copione comunque è quasi sempre lo stesso con il Casette che, al di là delle continue assenze parte bene e con fiducia dei propri mezzi poi alla prima disattenzione le crolla il mondo addosso.

Così non và proprio ma il tempo per rimediare almeno in questo girone di andata ce n'è ancora e poi al giro di boa si potranno delineare i primi bilanci di metà stagione.

Sabato prossimo trasferta presso il comunale Vecchio di Porto San Giorgio per affrontare l’Olimpia di mister Di Clemente.

 

Vai alle foto

 

CASETTE D’ETE                2

NEW GENERATION             3

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Corvaro (58’ Pacini A.), Bianconi, Cataldi, Vallesi, Pirro, Malintoppi, Rosati, Mariani (52’ Scoppa), Ruta, Cappella (86’ Forani). A disp.: Romanelli, Torretti, Basso, Amaolo. All. Mora.

NEW GENERATION: Ferroni, Minnucci M., Bitunni, Tofoni, Roso, Vagnozzi, Gramaccioni (75’ Minnucci G.), Papiri (65’ Marchegiani), Borraccini, Scoccia, Alesi (52’ Malaigia). A disp.: Tempestilli, Regolo, Mariani. All. Fratini.

ARBITRO: Mozzoni di S.Benedetto.

RETI: 29’ e 55’ Roso, 42’ Gramaccioni, 71’ Vallesi, 83’ Ruta.

NOTE: Espulso Minnucci Mattia al 3’ st per doppia ammonizione; al 75' allontanato mister Fratini per proteste.

 

CASETTE D’ETE – Un freddo pomeriggio di novembre fa da cornice alla prima sconfitta interna stagionale del Casette. I locali partono molto bene con buone manovre e pericolose occasioni ma il gol non arriva ed anzi come spesso accade passano per primi gli avversari.

Al 12’ punizione dalla destra di Rosati e Cataldi lasciato solissimo a centro area colpisce di testa ma la palla esce sopra la traversa.

Al 14’ è Rosati ad impegnare Ferroni di testa da distanza ravvicinata. Il portiere respinge e Malintoppi colpisce male in ribattuta.

Al 15’ ancora un colpo di testa, questa volta di Mariani, da calcio d’angolo ma la palla esce sopra la traversa.

Al 29’ azione vincente della New Generation che dove una palla riconquistata sulla tre quarti sinistra viene scagliata in area con un lungo traversone che raggiunge l’appostato Roso: controllo preciso e battuta a rete.

Al 42’ arriva il raddoppio con i dubbi per un pallone uscito fuori dal campo ma non visto dall’arbitro e sul proseguimento dell’azione traversone dalla sinistra per Gramaccioni posizionato in area dalla parte opposta che non sbaglia il tiro.

Al 3’ st espulsione di Minnucci Mattia per doppia ammonizione.

Al 6’ st tiro di Borraccini dalla sinistra e Butteri devia il corner. Al 10’ st calcio d’angolo di Gramaccioni e palla sulla testa di Roso che non sbaglia e sigla la doppietta personale.

Al 26’ st calcio di punizione da 20 metri che Vallesi insacca nell’angolino basso alla destra di Ferroni dopo una traiettoria imparabile.

Gli ospiti a questo punto non escono più dalla propria metà campo tranne in un paio di contropiedi ben controllati dalla difesa locale.

Al 37’ st Ruta ravviva le speranze insaccando di testa in rete un calcio d’angolo battuto da Rosati.

Al 39’ st Bianconi si libera ben sulla sinistra e spara in porta ma la palla esce sfiorando il palo.

Al 43’ ci prova Pacini con un tiro dal limite ma Ferroni para.

 

 

13/11/08 - 9^ GIORNATA - PAREGGIO IN CHIAROSCURO

Foto0018sito.jpg

SABATO NEW GENERATION ALLA CACCIA DI PUNTI

 

Vai alle foto

 

PIANE DI M.GIORGIO  2

CASETTE D’ETE           2

 

PIANE DI M.GIORGIO: Meraviglia, Cesetti, Rossi, Pochini, De Santis, De Simoni, Latini, Cesari, Pieragostini, Silenzi, (85’ Cesoni), Gallucci. All. Viti.

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Carinelli (28’ Corvaro poi al 76’ Cochetti), Vallesi, Cataldi, Pirro, Malintoppi, Rosati, Bianconi, Ruta, Cappella (66’ Mariani). Adisp. Romanelli, Scoppa, Torretti, Basso. All. Mora

Arbitro: Camaioni di Ascoli Piceno.

Reti: 22’ Malintoppi su rigore, 44’ Gallucci, 45’ De Simoni su rigore, 88’ Ruta.

 

PIANE DI M.GIORGIO. L’avvio è più frizzante per i locali ma è il Casette a tenere bene il campo e a creare buone manovre di gioco. Al 22’ l’arbitro vede un contatto in area del Casette e decreta il penalty poi trasformato da Malintoppi. Il Piane accusa il colpo e il Casette potrebbe raddoppiare con Rosati e Malintoppi ma Meraviglia è attento. Al 28’ brutto infortunio capitato a Carinelli che deve uscire dal campo ed essere accompagnato all’ospedale di Fermo per accertamenti dopo aver preso una forte scarpata sopra lo zigomo destro. Sul finire di tempo accade l’inspiegabile patatrac del Casette che prima lascia solo Gallucci in area a tu per tu con Butteri il quale lo trafigge con un potente tiro poi un minuto dopo non riesce ad arginare l’azione sulla destra che porta al rigore decretato da Camaioni. De Simoni dal dischetto porta in vantaggio il Piane.

Nella ripresa i locali tirano i remi in barca e lasciano il solo Pieragostini incaricato di effettuare possibili scorribande nell’area avversaria. Per il resto il Casette prova a trovare i varchi del pareggio ma è muro. Fino all’86’ quando Ruta riesce a superare due avversari in area e a trafiggere Meraviglia. E’ il gol del definitivo pareggio ma lo stesso Ruta ha  un minuto dopo la palla del 3 a 2 ma il portiere devia con bravura in angolo

05/11/08 - 8^ GIORNATA - CREDERCI SEMPRE

DSCF2169 sito2.jpg

 

SERVIVANO I PUNTI: IL GIOCO PUO’ ATTENDERE.

SABATO OSTICA TRASFERTA A PIANE DI M.GIORGIO

 

Si perde giocando bene ma spesso si vince anche giocando male. La Vis P.S. Elpidio ai punti avrebbe sicuramente meritato il pari (e nulla più visti gli zero tiri in porta) ma a volte gli episodi e soprattutto la volontà cambiano positivamente le cose.

Non c’è dubbio infatti che dopo un primo tempo incolore e con un centrocampo evanescente il Casette non meritasse più dello 0 a 0. Nella ripresa però i subentrati tra le fila biancorossa hanno dato il contributo che ogni allenatore sia aspetterebbe da chi attende il proprio turno. In particolare Cappella autore di un gol pesante in chiave classifica.

Sabato prossimo trasferta in casa del Piane di M.Giorgio, squadra di buon livello che però, come il Casette è ancora in ricerca della strada giusta per agganciarsi con forza alla scia della Settembrina e delle sue inseguitrici.    

 

 

Vai alle foto

 

 

CASETTE D’ETE      1

VIS P. S.ELPIDIO     0

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Greci, Corvaro, Cataldi, Moriconi, Pirro, Malintoppi, Vallesi (46’ Cochetti), Rosati, Ruta (76’ Cappella), Mariani (46’ Bianconi). A disp.: Romanelli, Basso, Scoppa, Torretti.All. Mora.

VIS P.S.ELPIDIO: Gjergji, Iualè, Cattolica (72’ Papale S.), Verdecchia, Natali, Ciarpella (61’ Nasini), Paniccià, Rotili, Azzurro (80’ Renzi), D’Ascenzo, Birilli. A disp. Papale U., Perotti, Salvatori, Sopranzi. All. Fabi-Cardarelli.

ARBITRO: Micozzi di Macerata.

RETI: 91’ Cappella.

 

CASETTE D’ETE – Il primo tempo del Casette è meno soporifero dei primi minuti disputati contro la Settembrina sette giorni prima ma il bandolo della matassa è nelle mani della Vis Porto S.Elpidio.

Il primo sussulto però è dei locali con Malintoppi che al 3’,  dopo una mischia, si trova a tu per tu con il portiere ma incredibilmente gli calcia addosso.

Al 6’ ci prova Cataldi dalla distanza ma la palla esce al lato.

ADall'altra parte lo scompiglio maggiore lo crea il duo D’Ascenzo-Azzurro, che tiene in apprensione il reparto difensivo locale per una buona mezz’ora. Butteri però non viene mai chiamato in causa tranne che per lunghi traversoni o pallonetti “telefonati”.

Nella ripresa al 5’ st ci prova Rotili con un tiro dalla distanza ma Butteri blocca con tranquillità.

Le prime sostituzioni di Mora però cominciano a dare i loro effetti e gli ospiti accusano il calo fisico.

Il pallino del gioco comincia a sbilanciarsi verso la metà campo ospite e al 12’ st Cochetti si divora un’occasionissima: partendo quasi da centrocampo semina il diretto inseguitore cogliendo la difesa della Vis molto alta e s’invola solitario verso la porta ma appena entrato in area calcia debolmente addosso al portiere.

Al 38’ st ancora Cochetti ci prova con un calcio piazzato ma Gjergji para.

Al 40’ st ci prova Bianconi con un gran tiro dalla destra ma il portiere devia.

Appena entrati nel primo minuto di recupero però è lo stesso Bianconi a recuperare un ottima palla a fondo campo e dalla destra pennella la traiettoria giusta per la parte opposta dell’area, il portiere tenta l’uscita disperata ma viene scavalcato e l’accorrente Cappella devia in rete con un potente colpo di testa e sigla il gol vittoria.

Al 48’ st azione di Malintoppi che riesce a calciare dopo avere seminato la difesa in area e centra la traversa.

 

29/10/08 - 7^ GIORNATA - HORROR BIANCOROSSO

DSCF2149 per sito.jpg

 

POKER DELLA CAPOLISTA AL CASETTE

Sabato prossimo arriva la Vis Porto S.Elpidio

 

La Settembrina duplica alla perfezione il risultato rifilato quindici giorni prima al Campiglione facendolo per altro con lo stesso copione: partenza e gol a razzo poi controllo senza affanno nella ripresa.

Non c’è dubbio che la tattica attuale di mister Veneranda stà dando i suoi frutti e il quasi punteggio pieno (6 vittorie 1 pareggio) dopo sette turni comincia ad essere un bel trampolino di lancio per il traguardo finale.

Il Casette di fine ottobre invece anticipa Halloween e manda in campo 11 fantasmi in versione horror che dopo il risveglio dall’oltre tomba si accorgono di aver già incassato tre reti.

Il black out iniziale soprattutto di una difesa, che fino ad oggi si era ben comportata, è stato evidente e forse anche la complicità del manto sintetico di Porto Sant’Elpidio ha sfasato i reali propositi di partenza.  

Ovvio che la società speri in un episodio singolo e da dimenticare in fretta ma il tempo delle prove e delle disavventure da evitare è ormai finito e le 8 gare rimaste prima del giro di boa dovranno essere di rotta completamente opposta a quella vista il 27 ottobre 2007.

Sabato arriva al Brancadoro la neo promossa Vis Porto Sant’Elpidio, matricola terribile e temibile.

VAI ALLE FOTO...

 

 

SETTEMBRINA          4

CASETTE D’ETE        2

 

SETTEMBRINA: Sacripanti, Calistro, Diomedi, Perticarini, Pennente D. (8’ Renzi), Cimadamore, Pennente A., Vergari, Fabi M., Ferranti (83’ Romitelli), Natali, (68’ Traini). All. Veneranda

CASETTE D’ETE: Butteri, Virgili (56’ Mariani), Cataldi, Rosati, Greci, Pirro, Malintoppi, Corvaro (70’ Cochetti) Vallesi, Ruta, Bianconi (64’ Scoppa). A disp.: Romanelli, Basso, Torretti, Forani. All. Mora

ARBITRO: Ruggiero di S. Benedetto.

RETI: 3’, 17’ e 65’ Natali, 19’ Fabi, 30’ Malintoppi (rig), 85’ Malintoppi.

 

PORTO SANT’ELPIDIO – Venti minuti iniziali da incubo e il Casette è già al tappeto. Grande merito a Natali che trasforma in gol ogni palla che tocca ma grande responsabilità di una difesa che rivelatasi al migliore nelle prime sei giornate, si prende un turno di stop e dorme clamorosamente nella gara sbagliata.

Al 3’ colpo di testa di Natali dalla sinistra che pietrifica Butteri e spedisce la palla nell’angolino più lontano. Passano 15’ ed il raddoppio e presto fatto con lo stesso Natali lasciato solo in area. Per il tris ci pensa Fabi che raccoglie palla in area dopo una mischia e calcia una sassata sotto al sette alla destra di Butteri. Alla mezz’ora il Casette si sveglia dal letargo e conquista un rigore per atterramento di Ruta: Malintoppi spiazza Sagripanti e sigla il gol della speranza. Al 35’ gli ospiti potrebbe riaprire seriamente la gara ma Bianconi a tu per tu con il portiere sulla sinistra dell’area piccola calcia clamorosamente alto. Al 40’ ci prova Rosati su clacio piazzato dal limite ma la sua punizione esce a fil di palo.

Nella ripresa la Settembrina si affida prevalente all’arma contropiede e il Casette prova a rianimarsi. Occasionissima di Virgili al 52’ quando da buona posizione calcia fuori misura. Al 65’ però arriva la mazzata decisiva con Natali che al 65’ prima di essere sostituito raccoglie palla da un lancio lungo e da posizione defilata sulla sinistra gonfia la rete biancorossa per la terza volta.

A quel punto il Casette prova a rendere meno pesante il passivo e la Settembrina che nel frattempo tira i remi in barca lasciando il solo Traini in avanscoperta subisce il pressing ospite. In area ci provano Mariani e  Scoppa ma Sagripanti non si fa sorprendere. Bravo invece a trafiggere ti testa il portiere locale con un colpo di testa ravvicinato. E a sfiorare il 4 a 3 colpendo un palo su tiro da lontano.

Purtroppo, ma anche meritatamente, vince la Settembrina che vola via, ormai più solitaria che mai.

23/10/08 - 6^ GIORNATA - RIGORE AMARO

DSCF0134 per sito.jpg

 

L’AZZURRA NON MOLLA E RAGGIUNGE IL PARI

SABATO PROSSIMO BIG MATCH

CONTRO LA CAPOLISTA SETTEMBRINA

 

No!.... Non va giù il risultato di sabato scorso quando un buon Casette veniva raggiunto nel risultato con un rigore molto dubbio assegnato all’83 dall’arbitro Guardati per un presunto atterramento in area.

Qualcuno ha detto che il rigore non era limpido ma si poteva dare, altri hanno detto che il penalty era inesistente. Certo è che la cosa inaccettabile stà nel fatto che in una giornata dal clima siderale, i due bomber di razza, Ruta e Malintoppi avevano trovato il loro momento di “sblocco” di questo campionato e con tutta la squadra, avevano giocato una discreta partita per tutti i 90 minuti e dispiace parecchio vedere tutti gli sforzi vanificati per una decisione dubbia.

Soprattutto considerando i punti in palio e l’autorevolezza di un avversario sicuramente impegnativo.

La squadra di Del Gatto ha messo in luce le proprie potenzialità in varie occasioni ma di pericoli veri e propri non ne aveva creati e sicuramente aveva fatto meno di un Casette più pimpante.

Sabato prossimo occhi puntati sul big match Settembrina-Casette d’Ete che per indisponibilità del campo verrà giocato alle ore 14.30 sul sintetico di Porto Sant’Elpidio.

 

VAI ALLE FOTO

 

Cronaca

 

CASETTE D’ETE                2

AZZURRA FERMO             2

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Pirro, Greci, Corvaro, Cataldi (75’ Cochetti), Vallesi, Malintoppi, Mariani (67’ Cappella), Rosati, Ruta, Bianconi. A disp.: Romanelli, Basso, Torretti, Scoppa, Forani. All. Mora.

AZZURRA FERMO: Pasquarè, Agostini, Orienti (55’ Saccoccia), Fratoni, Paccapelo S., Paccapelo A., Conti, Marzoni, Balestrini, Messineo (72’ D’Angelo), Massucci (55’ Vitali Rosati). A disp.: Menchi, Tramannoni, Castelletti. All. Del Gatto.

ARBITRO: Guardati di Macerata.

RETI: 9’ Ruta(C), 27’ Massucci (A), 47’ Malintoppi (C), 83’ Paccapelo Stefano su rigore (A).

 

CASETTE D’ETE – Clima decisamente invernale con sprazzi di pioggia gelata nella ripresa ma in campo la temperatura è ben più alta e i locali partono subito bene. Al 9’ Cataldi verticalizza per la discesa sulla destra di Ruta che prima di entrare in area anticipa portiere e difensore con un pallonetto di pregevole precisione ed insacca nell’angolino più lontano della porta ospite.

Al 18’ risponde l’Azzurra con una pericolosa e involontaria carambola in area tra Balestrini e Massucci e l’ultima deviazione di quest’ultimo esce di poco al lato.

Al 27’ Balestrini prova il colpo di testa dalla destra su traversone da calcio d’angolo ma Corvaro spazza davanti allo specchio di porta.

Al 38’ rimessa laterale per l’Azzurra sulla destra con Balestrini che raccoglie e riesce a crossare a centro area dove Massucci anticipa tutti e insacca a due passi da Butteri, il quale intercetta ma non riesce ad evitare il gol del momentaneo pareggio.

Nella ripresa il Casette riparte a testa bassa e dopo 2’ torna in vantaggio. E’ di nuovo a Cataldi a dare il via alla seconda azione vincente: rasoterra centrale per Mailntoppi che protegge palla fino al limite, spalle alla porta ma poi si libera del diretto marcatore e trafigge Pasquarè con un potente destro che s’insacca sotto il sette. La prima parte della ripresa prosegue poi senza sussulti nonostante l’Azzurra prova a sbilanciarsi in avanti fino a quando però al 38’ st l’arbitro assegna il calcio di rigore agli ospiti per un presunto atterramento di Bianconi ai danni di Vitali Rosati.

Il Casette non ci stà e per i restanti minuti compie un vero assalto all’arma bianca ma l’Azzurra chiude gli spazi: Al 42’ st Cochetti ci prova con un gran sinistro dalla distanza ma Pasquarè devia in angolo con difficoltà. Lo stesso Cochetti calcia al 92’ una velenosa punizione dalla destra ma viene respinta di testa sulla linea di porta da un difensore dell’Azzurra e finisce 2 a 2.

 

09/10/08 - 4^ GIORNATA - IL CASETTE RIPARTE

DSCF2121sito.jpg

 

CASETTE SPRECONE RISCHIA NELLA RIPRESA. SABATO A GROTTAZZOLINA

 

Gioca, soffre è vince. E’ la sintesi di una buona prova corale del Casette che ritrova la vittoria dopo i due turni consecutivi in trasferta nei quali aveva racimolato solo un punticino.

La vittoria ridà slancio alle potenzialità e in parte anche alla classifica di questo inizio stagione dove la fa da padrona una Settembrina che sembra inarrestabile.

La Palmense può recriminare per gli ultimi 20 minuti nei quali il suo arrembaggio è stato troppo confusionario ed anche se il palo centrato da Puzielli a pochi minuti dal termine ha messo i brividi a molti. 

Il campionato come previsto stà confermando il previsto equilibrio e ci sarà da aspettare ancora molto per capire davvero chi sia da promuovere o da bocciare.

Sabato prossimo il Casette farà visita alla neo promossa Audace Grottazzolina una matricola che ha già raccolto i suoi preziosi 4 punti. Gara ore 15.30.

 

cronaca

CASETTE D’ETE –PALMENSE 1-0

 

CASETTE D’ETE: Butteri, Corvaro, Greci, Bianconi, Vallesi, Pirro, Malintoppi, Mariani (16’st Torretti), Rosati, Ruta (90’ Scoppa), Virgili (Cochetti). Adisp.: Romanelli, Properzi, Basso. All. Mora.

PALMENSE: Diomedi, Marziali, Palmieri (33’ Bordin), Vallucci, Santini, Trasarti, Puzielli, Acciarri (1’ st Teodori), Calcinaro, Vallesi, Marcoaldi. A disp.: Scatasta, Mezzabotta, Alesiani, Cappella, Ceteroni. All. Cannella

 

ARBITRO: Frapiccini della sez. di Macerata

 

RETI: 17’ Vallesi

 

CASETTE D’ETE. La giornata uggiosa ed il cielo nuvoloso non si rispecchiano nel primo tempo del Casette che mette alle corde una Palmense davvero spenta e priva di idee. All’8 Diomedi è già chiamato in causa sul calcio piazzato dalla destra battuto da Rosati e deve deviare in angolo con un tuffo impegnativo.

Al 17’ arriva il gol partita con un’altra punizione ma questa volta a battere è Vallesi che da 25 mt insacca il pallone all’angolino basso alla destra di Diomedi. Gli ospiti non trovano la forza di reazione necessaria e il Casette prova a chiudere la gara: al 19’ Ruta si libera sulla sinistra e tira ma il portiere para.

Nella ripresa i locali danno l’impressione di voler continuare sulla falsa riga dei primi 45 minuti ma dopo il tiro di Mariani al 4’ del st che finisce alto la Palmense tenta il tutto per tutto schierando tre attaccanti che nel finale diventano quasi quattro ed il pressing ospite chiude il Casette nella propria metà campo.

Ci provano Bordin, Trasarti, e Calcinaro ma la difesa locale sventa in più occasioni e Butteri non viene quasi mai chiamato in causa. Addirittura con la Palmense sbilanciata in avanti Ruta potrebbe chiudere il match dopo un’azione solitaria che lo porta a tu per tu con Diomedi, ma il tiro è debole e l’estremo difensore blocca facilmente.

Al 41’ del st incursione in velocità sulla destra di Puzielli che giunto in area scarica un potente esterno destro ma il palo esterno salva Butteri.

Al 47’ del st ci prova il Vallesi della Palmense a trovare la via del gol da calcio piazzato ma la palla esce alta sopra la traversa.

01/10/08 - 3^ GIORNATA - DUE EMME... DUE SCHIAFFI

DSCF2115.JPG

 

Il Casette perde l’imbattibilità a Montappone.

 

Non c’è dubbio che gli episodi capitati negli ultimi dieci minuti al Comunale di Montappone in favore della squadra locale hanno acceso non poco gli animi in campo da parte dei ragazzi di mister Mora.

Prima un fuorigioco inesistente di Malintoppi che solo davanti al portiere ha ricevuto palla dopo una deviazione di un difensore locale, poi il gol del vantaggio della Due Emme all’89’ viziato da tre giocatori locali davanti a Butteri prima del tiro in rete.

Forse come detto solo episodi, ma che dopo un partita molto equilibrata con la Due Emme più agile e reattiva nel primo tempo ed un Casette che nella ripresa stava premendo forte sull’acceleratore, hanno deviato totalmente il risultato da una sola parte regalando alla squadra bianco-rosso-blu la prima vittoria in campionato ed invece al Casette la prima batosta.

Sicuramente se i locali avessero segnato nei primi 25 minuti nessuno avrebbe avuto da ridire soprattutto per il miglior gioco ma di veri tiri in porta non se ne sono visti. Nella seconda parte invece il Casette si è presentato più volte in area locale anche con diversi corner e calci piazzati purtroppo non sfruttati benissimo.

Insomma questa volta l’arbitro ci ha messo del suo ma per il Casette la strada giusta non è assolutamente quella del primo tempo e se avesse giocato al cospetto di una squadra più cinica il passivo di reti sarebbe cominciato ben prima.

Sabato prossimo si torna tra le mura amiche ad affrontare la buona Palmense di Cannella. I rivieraschi però arrivano anche loro da una sconfitta ed il desiderio di non ripetere il week-end negativo appena passato sarà prerogativa di entrambe le squadre.

Bacheca Pubblica
 

APERTE ISCRIZIONI

SETTORE GIOVANILE

presso Campo Sportivo

oppure

 tel. 380 2907092

(Roberto)